Teatro Milano Teatro Nuovo Lunedì 8 novembre 2010

'Aladin il Musical' al teatro Nuovo dal 9 novembre

© Federico Riva
Altre foto

Milano - 'Enormi poteri cosmici in un minuscolo spazio vitale' - annunciava il Genio del cartoon della Walt Disney, mastodontico, blu, in grado di vivere in una piccolissima lampada e di realizzare qualsiasi desiderio del principe Aladin. Il fascino delle notti d'oriente, tra spezie, bazar e tappeti volanti, torna a teatro per un'anteprima molto attesa: Aladin il Musical.
Gli enormi poteri cosmici ci sono ancora: si parla di circa un centinaio di costumi, molti effetti speciali e una ventina di canzoni firmate dai Pooh.

Così Stefano D'Orazio, ex batterista dello storico gruppo italiano, presenta alla stampa il musical di cui firma la sceneggiatura, per la regia di Fabrizio Angelini. E siccome squadra che vince non si cambia, D'Orazio ha deciso di affidarsi ai suoi amici di Piccola Katy per la colonna sonora inedita dello spettacolo che debutta domani - martedì 9 novembre - al teatro Nuovo di Milano. Si preannuncia un'atmosfera da Mille e una notte - a cui si ispira la favola di Aladin - riletta in chiave moderna: la principessa Jasmine è una femminista convinta, tenace e risoluta, il padre Sultano è talmente assuefatto al suo potere e alle sue ricchezze da non apprezzarle più, Il Genio vorrebbe non essere eterno, sogno di tutti i mortali.

Una fiaba per tutta la famiglia, rivisitata in chiave originale, che richiama ai sette vizi capitali: accidia e gola appartengono al Sultano, superbia e avarizia sono del perfido stregone Jafar, invidia e ira di Jago, il succube lacchè del Gran Visir. Diverimento e curiosità, invece, sembrano toccare agli spettatori. Aladin viene definito dallo stesso D'Orazio come 'lo scugnizzo di Baghdad', ribelle scanzonato dal cuore tenero che farà acrobazie - così è stato annunciato dal coreografo e regista Angelini - su di un tappeto volante per davvero. Ma le sorprese non sono finite: per rompere ogni tabù legato al teatro proprio il tappeto volante sarà di un colore viola acceso, lo stesso degli accessori che saranno distribuiti domani agli spettatori per assistere alla prima: alla faccia di chi dice che il viola porta male.

Per far rivivere un ricordo d'infanzia - quando il padre dell'ex Pooh raccontava la fiaba al figlio per farlo addormentare - ecco una serie di ingredienti originali a cui il pubblico italiano è affezionato: a cominciare dai nomi sulla scena, come uno scatenato Roberto Ciufoli nei panni del Genio e Manuel Frattini, protagonista del musical italiano da qualche anno a questa parte (ha dato vita a Peter Pan, Robin Hood e ora Aladin) e reduce - con lo stesso Stefano D'Orazio - del successo di Pinocchio che li ha portati ad esibirsi sui palchi di New York da cui sono appena tornati.
Staremo a vedere se, in quanto a incassi, al ladruncono andrà bene come per il burattino.

Potrebbe interessarti anche: , OnDance 2019: chi vuole ballare con Roberto Bolle? Aperte le iscrizioni ai workshop gratuiti , Milano per Gaber 2019: il programma da Paolo Conte a Cesare Cremonini , deSidera al Rosetum: a Milano una nuova stagione teatrale diretta da Giacomo Poretti , Prima Diffusa 2018: il programma degli eventi aspettando Attila alla Scala , Invito a Teatro: 40 anni e mai così giovani. Quest'anno 4 tipologie di card

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.