Weekend Milano Mercoledì 18 agosto 2010

Minitalia: monumenti mignon, giostre e installazioni multimediali

Altre foto

Milano - Siete nati negli anni '80? Potreste esserci andati con mamma e papà. Se conservate un book fotografico in cui sorridete accanto alla Torre di Pisa, al Vesuvio e alla Mole Antonelliana è praticamente sicuro: avete visitato la Minitalia, il parco divertimenti che riproduce in miniatura lo stivale. 39 anni fa l'apertura a Capriate, a metà strada fra Milano e Bergamo, con l'obiettivo di unire il gioco a qualche nozione di geografia. Quasi quarant'anni dopo, il parco ha cambiato nome diventando Minitalia Leolandia Park e si è rifatto il look.

Il restyling, lungo tre anni, si è concluso a marzo con l'inaugurazione di nuovi giochi e parecchie novità anche nell'aspetto dell'attrazione più famosa, il percorso che consente di coprire in un solo pomeriggio la distanza che separa la Val d'Aosta dalla Sicilia, con tanto di monumenti riprodotti in scala. Non manca niente, ci sono i celeberrimi San Pietro, Duomo, Lanterna e Torre degli Asinelli ma c'è pure un tocco di futuro, con il ponte sullo stretto fra Messina e Reggio Calabria a far bella mostra di sé all'interno del percorso, ma ben lontano dall'essere in funzione nella realtà. Se in precedenza l'itinerario era obbligato, adesso è possibile scegliere il tragitto, che può partire dalla Liguria oppure dalla Puglia.

Entro la fine dell'anno, inoltre, entrerà in funzione un treno capace di muoversi in meno di 9 minuti da un capo all'altro della penisola, che andrà ad aggiungersi agli altri 19 convogli che si spostano lungo i quasi tre chilometri di binari del tracciato. L'altra novità sono i suoni e i rumori: lungo il sentiero capiterà di ascoltare il muggito di una mandria all'altezza delle Alpi, il vociare animato del porto di Genova e la cantilena degli ambulanti nei mercati siciliani. Chi voglia sapere qualcosa di più del luogo in cui si "trova", potrà affidarsi a guide turistiche davvero speciali: le statue di Dante Alighieri e Leopardi - insieme ad altri 14 colleghi - faranno da "ciceroni meccanici" lungo il percorso.

Arrivati a Palermo, il divertimento non è finito: restano da provare le 27 attrazioni dell'area ludica, alcune delle quali adatte ad un pubblico più adulto. Si può scegliere Surf's Up, una sorta di enorme tavola da surf su cui restare saldi, nonostante le onde altissime: una bella simulazione grazie a cui non bagnerete neanche la punta di un piede. Oppure optare per Le rapide di Leonardo che riproducono il meccanismo delle chiuse idrauliche ideato del geniale artista: si sale a bordo di un gommone assieme a cinque compagni e si viene issati dentro una torre alta venti metri, per poi essere rilasciati lungo uno scivolo d'acqua a spirale.

Il maestro di Vinci torna protagonista in Sgaulavià: proprio dai suoi disegni, infatti, è nato il primo prototipo di elicottero che il parco ha trasformato in attrazione.
Al Minitalia Leolandia Park sembrano davvero molto affezionati all'autore de La Gioconda a cui hanno dedicato un altro spazio, il Museo di Leonardo. Qui sono riprodotte alcune delle sue trovate, strabilianti per la loro modernità. Ci sono la sega idraulica, l'aliante, il motoscafo - che Leonardo definiva la "barca a pale" - e l'escavatore subacqueo. Di recente, è arrivata anche un'installazione multimediale in 3D che consente ai più piccoli di costruire le invenzioni del maestro attraverso un libro virtuale.
Non manca un'area per il contatto con gli animali all'aria aperta: pesci, rettili, ma anche gli animali da cortile per ricordare ai bambini che, oltre alla scienza, c'è anche la natura.

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

La vera storia di Olli Mäki Di Juho Kuosmanen Drammatico Finlandia, Svezia, Germania, 2016 Nell’estate del 1962 il puglie finlandese Olli Mäki viene ingaggiato per sfidare l’americano Davey Moore, campione mondiale dei pesi piuma. Un’occasione unica, che gli permetterebbe di raggiungere la fama e la ricchezza. Per prima cosa, Olli deve... Guarda la scheda del film