Concerti Milano Sabato 10 luglio 2010

Mark Knopfler: al Jazzin Festival sbarca il Sultano dello Swing

Con il suo Get lucky world tour, sul palco dell'Arena Civica di Milano mercoledì 14 luglio 2010, il chitarrista britannico Mark Knopfler apre la lunga carrellata di star internazionali protagonisti del JazzinFestival.

Milano - Knopfler, fondatore e leader dei Dire Straits, dopo aver impresso un'impronta indelebile nella storia del rock con le hit Money for Nothing, Sultans of Swing, Romeo and Juliet e Walk on Life, ha saputo sopravvivere agli anni Ottanta, inventandosi negli ultimi quindici anni una solida carriera solista.

Get lucky (2009) è il sesto album di questo percorso, che Knopfler presenta a Milano con un impasto sonoro diventato il suo marchio di fabbrica dopo la chiusura del capitolo Dire Straits: a Milano niente sax e massicce iniezioni di sonorità folk con flauti e fiddle, il violino irlandese.
Il chitarrista fingerstyle che tanto abilmente ha saputo adattare la tecnica del country al rock, è accompagnato dallo storico polistrumentista dei Dire Straits Guy Fletcher (tastiera, chitarra e cori), e da Richard Bennett (chitarra), Danny Cummings (batteria), Matt Rollings (piano e organo), Glenn Worf (basso), John McCusker (fiddle) e Michael McGoldrick (flauti e legni).

Il concerto di Milano rientra nel tour mondiale partito da Seattle ad aprile, che a tappe serratissime (23 concerti nel solo mese di luglio) ha portato il cantante anche a Padova (Piazzola sul Brenta), Lucca, Perugia e Roma, per toccare poi Svizzera, Germania, Francia e Spagna.
Nonostante la prova del palco metta a dura prova le condizioni di salute di Knopfler, che fin dalla prima uscita americana si è presentato in scena seduto su uno sgabello (pur sempre di un distinto signore classe 1949 si tratta), il tocco chitarristico è rimasto lo stesso, capace di emozionare con la delicatezza di dinamiche e frasi inimitabili.
Del resto, anche se la voce appare a volte molto affaticata, Knopfler rimane uno dei chitarristi più influenti della storia moderna. E ascoltare dal vivo una leggenda della musica vale tutti i 60 Eu del biglietto in platea.

Il concerto propone la formula classica del Knopfler solista, miscelando con sapienza le raffinate atmosfere degli ultimi album con l'energia dei brani storici dei Dire Straits, ma i fan degli ultimi singoli rimarranno delusi, così come chi si aspetta di trovare a Milano un revival dei Sultans of Swing: Knopfler tralascia in scaletta buona parte di Get lucky per presentare sul palco un mix stilistico tra i due periodi, confermando la sapienza di un musicista in grado di reinventare ogni live in maniera diversa, con un suono proprio, senza riproporre dal vivo una fotocopia del disco.

Un atteggiamento da vero artista old-school, lontano dagli ipertecnicismi e dalla perfezione artefatta di tante band costruite in studio: Knopfler, pur con qualche cedimento e sbavatura, è un sessantenne seduto su uno sgabello a centro palco che insegna a un pubblico di nostalgici e ragazzini l'essenza del live vecchia maniera. Sudore, passione e una sei corde che solo sotto le sue dita suona così.

Potrebbe interessarti anche: , Concerti ad agosto: a Milano e in Lombardia estate in festival , Notturni in Castello 2018, la colonna sonora dell’estate milanese , Stabilimento Estivo Base 2018: a Milano un'estate di eventi non stop, il programma , PoliMi Fest 2018 tra concerti e cinema all'aperto: il programma completo , Radio Italia Live Milano 2018: la scaletta e la fotogallery del concerto

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Darkest Minds Di Jennifer Yuh Nelson Fantascienza U.S.A., 2018 Dopo che una malattia sconosciuta ha ucciso il 98% dei bambini, il 2% dei sopravvissuti sviluppa misteriosamente dei superpoteri. Proprio a causa delle loro straordinarie abilità, i ragazzi vengono dichiarati una minaccia dal governo e rinchiusi in campi... Guarda la scheda del film