Teatro Carcano: presentata la stagione 2010‑2011 - Milano

Teatro Milano Teatro Carcano Venerdì 4 giugno 2010

Teatro Carcano: presentata la stagione 2010‑2011

Milano - Una stagione, quella del Carcano, tutta dedicata a Giulio Bosetti. Un cartellone 2010/2011 pensato in memoria dell'attore e regista che, per anni, è stato l'anima del teatro di Porta Romana. Nicoletta Rizzato e Marina Bonfigli, l'una braccio destro, l'altra compagna di palco e di vita di Bosetti, non vogliono né possono dimenticarlo. E così tutti i colleghi e gli amici che in una vita sul proscenio l'hanno conosciuto. Bosetti amava i classici - Goldoni, Pirandello, il dialettale veneto su tutto - e gli spettacoli che andranno in scena da ottobre sotto la direzione artistica della stessa Bonfigli, ne rispettano l'impronta.

Due le nuove produzioni firmate dalla Compagnia, Serata d'Onore e La Bottega del Caffé. Il primo è un progetto nato nel 2009 che ha modificato struttura e carattere cammin facendo. Antonio Salines, diretto da Giuseppe Emiliani, si confronta con due giganti russi, Gogol e Cechov per raccontare due figure dolorosamente vicine nella sofferenza. In scena da martedì 26 al 29 ottobre 2010, Serata d'onore vuol essere anche un omaggio al teatro, luogo dove ogni genere di passione è accolta e mai censurata o vilipesa. E proprio di una forma di violenza, quella verso la cultura, parlano i molti protagonisti della conferenza stampa. Chiaro il riferimento all'agone politico, tanto oggi quanto ai tempi di Carlo Goldoni: l'autore di La Bottega del caffé, «ci fa ridere cinicamente di una Venezia corrotta e sporca, non molto lontana dai fatti dei nostri giorni», parola dello stesso Emiliani, anche qui nei panni di regista. Da ricordare, la partecipazione straordinaria di Marina Bonfigli nel ruolo che già fu suo nel lontano 1989.

Colpiscono le due figure di donne raccontate dal cartellone, Caterina, protagonista de La Bisbetica Domata, interpretata da Vanessa Gravina, e Medea, Pamela Villoresi. Due modi di essere femminili apparentemente selvatici, ferini, che, con Medea, assumono contorni criminali. Gli spettacoli promettono uno sguardo differente, che indaghi le ragioni nascoste dietro ad atteggiamenti talvolta odiosi. «Questo spettacolo vuol essere forte, quasi scabroso: Medea è una donna lacerata, che non sapendo che scegliere, opta per il peggio». Così Villoresi dal teatro antico di Tindari dove sta ultimando le prove. Medea arriverà a Milano l'anno prossimo dal 4 al 15 maggio 2011, mentre La Bisbetica domata sarà fra le prime proposte, dal 13 al 24 ottobre.
Con I giganti della montagna si chiude al Carcano il trittico di Pirandello, dopo le fortunate messe in scena di L'uomo la bestia e la virtù e Pensaci, Giacomino degli anni passati. Il duo Enzo Vetrano e Stefano Randisi dirige l'ultimo lavoro del Premio Nobel con una rilettura che tenta di 'spogliare' un testo ostico, rendendo quanto più intellegibile. Dal 12 al 23 gennaio 2011.

Teatro che si presta al cinema per poi ridiventare teatro, quello de Il Grande Capo, firmato dal regista Lars Von Trier. Prima, e finora unica, commedia del regista di Dancer in the Dark, va in scena dal 9 al 19 dicembre 2010 con Gianfelice Imparato e Erica Blanc.
Fra i nomi arcinoti al grande pubblico c'è Lella Costa con una doppietta di pièce di grande successo, Amleto e RAGAZZE - Nelle lande scoperchiate del fuori, entrambe per la regia di Giorgio Gallone. Dal 23 novembre al 5 dicembre 2010.
Non mancano titoli di alleggerimento, La vedova allegra ed Hello, Dolly! piazzate sapientemente nel periodo delle festività natalizie, assieme al balletto La bella addormentata. Entrato nelle grazie del pubblico del Carcano, torna per l'ottava volta Il Piccolo Principe firmato da Italo Dall'Orto.
Una menzione speciale la merita Se No I Xe Mati, No Li Volevo, spettacolo scritto da Gino Rocca nel 1926 e portato al successo da Giulio Bosetti (attore e regista), che torna a Milano in forma di omaggio postumo. In scena Virginio Gazzolo, Giancarlo Previati e Lino Spadaro, regia di Giuseppe Emiliani. Dal'8 al 13 marzo.

Agli storici abbonati, il Carcano promette una gradita sorpresa al rientro, questo autunno: in estate verranno sostituite tutte le poltrone, ormai datate, per rendere più comoda la seduta.
Abbonamenti da 9 spettacoli a partire da 180 eu per la balconata e 234 per la poltronissima, con ulteriori sconti per chi si abboni o rinnovi entro il 23 luglio prossimo. Biglietto singolo da 15 euro.
Per le informazioni e il cartellone completo, www.teatrocarcano.com.

Potrebbe interessarti anche: , Tutte le novità di Invito a Teatro 2019/2020, lo storico abbonamento milanese , EcoTeatro, salvare l'ambiente è uno spettacolo: a Milano la prima rassegna a impatto zero , Pacta, la stagione 2019/2020: un insolito palcoscenico tra donne, scienza e teatro per ragazzi , Triennale Milano Teatro. La stagione 2019/2020 tra classici e sperimentazione , Teatro Martinitt, la stagione 2019/2020 salpa con l'Immaginazione in movimento: le commedie e la danza

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.