Concerti Milano Martedì 18 maggio 2010

Gogol Bordello all'Alcatraz con il nuovo album

Milano - Se siete in cerca di tranquillità, astenetevi: il concerto dei Gogol Bordello non fa per voi. In arrivo a Milano per un concerto all'Alcatraz il 25 maggio 2010 la band di Eugene Hutz è una specie di cartina di tornasole dell'iper-contaminazione musicale (e non solo) dei tempi. I componenti sono nove e da soli rappresentano un buon numero di nazionalità mondiali: si spazia dall'Etiopia a Israele passando per la Scozia, l'Ecuador, gli Stati Uniti, la Russia e l'Ucraina, paese natale di Hutz, voce e leader carismatico della brigata. Una simile pluralità di tradizioni e influenze si è riversata nella loro musica generando un cocktail esplosivo capace di abbattere definitivamente qualunque steccato fra generi.

Per chi non resista al richiamo dell'archivista e voglia comunque catalogarli - anche a costo di farli arrabbiare - i Gogol Bordello fanno punk, con un pizzico di hip hop, raggae e rock quanto basta. Non è finita qui perché uno dei fili rossi che attraversa i loro dischi è l'anima tzingana, impressa nelle storie di Eugene e compagni per via genetica. Le origini rom del leader dei Gogol Bordello e la componente russa del gruppo si fanno sentire nell'attenzione alle sonorità folk della fisarmonica e del violino, in un'apparente corto circuito con le percussioni in stile latinoamericano e il sottofondo dell'abc strumentale: basso, chitarra e batteria.

Immigrati in America, i futuri Gogol Bordello si incontrano a New York nei primi anni Novanta, hanno più o meno tutti alle spalle una storia musicale fatta di piccoli ingaggi per feste di laurea e matrimoni, nell'ambito delle rispettive comunità est europee. Il primo nucleo è composto da Eugene, Sasha, Vlad e Eliot Fergusen a cui ben presto si aggiunge Sergei, violinista piuttosto noto in Russia. Un'ensemble energica che dà vita a concerti ad alto tasso cinetico, arricchiti dalla verve istrionica di Hutz.

Ma com'è che un sound così alternativo è riuscito a farsi spazio al punto da farsi notare dalla regina del pop Madonna? Attraverso un'infinita serie di serate, showcase, concerti e partecipazioni a festival con tappe ovunque la musica portasse, Italia compresa. Nel 2005, dopo due album e molte collaborazioni, il salto di qualità: un disco, Gypsy Punks: Underdog World Strike che è una dichiarazione di intenti prodotto da Steve Albini che produce subito i suoi effetti: Start wearing purple fa da colonna sonora ai titoli del film Ogni cosa è illuminata.

Anche i circuiti si fanno importanti: al mega Live Earth del 2007, la consacrazione: Miss Veronica Ciccone duetta con Eugene trovandolo decisamente simpatico almeno a giudicare dal successivo capitolo della storia: è proprio Eugene, infatti, il prescelto per interpretare il protagonista del primo film da regista della Material Girl. Un'ascesa inarrestabile che non ha fatto dimenticare ai ragazzi l'anima ribelle e contestatrice che li ha visti affiancare le battaglie politiche e sociali di Manu Chao.

Milano è insieme a Bologna l'unica tappa italiana del tour, che toccherà - dopo la Russia e il Sud America - anche l'Australia. All'Alcatraz, potrete ascoltare e ballare i pezzi del nuovissimo album, Trans-Continental Hustle, per la gioia dei fans storici ci auguriamo non mancheranno hits come Super-Taranta, Hitler vs Stalin o Zina-Marina.

Potrebbe interessarti anche: , JazzMi 2018, date e ospiti: il programma dei concerti da non perdere , U2 e J-Ax, David Garrett e Billy Corgan, Baglioni e Hotei: il calendario dei concerti di ottobre 2018 a Milano , Milano Music Week 2018, la settimana della musica da Elisa a Ramazzotti , Vasco Rossi nel 2019 in concerto a San Siro: 4 date a Milano (come minimo) , Stabilimento Estivo Base 2018: a Milano un'estate di eventi non stop, il programma

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

A-X-L Un'amicizia extraordinaria Di Oliver Daly Azione 2018 Sullo sfondo dei classici film per famiglie degli anni '80, un'avventura, quella di un ciclista adolescente, Miles, che si imbatte in un cane militare robotizzato, chiamato A.X.L. Dotato di intelligenza artificiale di nuova generazione ma con il cuore... Guarda la scheda del film