Weekend Milano Venerdì 30 aprile 2010

Trenoblu: una gita al Lago d'Iseo

Milano - Il treno è un gran bel mezzo di trasporto. Si può leggere, riposare o chiacchierare. Il tutto con un minimo impatto sull'ambiente. Esclusi i pendolari, costretti ad usare le rotaie per spostarsi ogni giorno (con l'extra di disagi e ritardi) chi ha la fortuna di salire a bordo nel tempo libero, può goderne appieno i pregi: su tutti, la capillarità della rete locale, troppo spesso trascurata o dimenticata. Un caso emblematico è la linea Palazzolo sull'Oglio-Paratico Sarnico attraversata dal Trenoblu.

Inaugurato nel 1876 e subito adibito al trasporto merci, il percorso si snoda costeggiando il fiume Oglio, a cavallo fra le province di Bergamo e Brescia, per arrivare sulla riva meridionale del Lago d'Iseo. Il treno garantisce lo spostamento dei beni in uscita dalle fabbriche fino al lago, dove le merci vengono caricate su rimorchiatori che le portano alla meta muovendosi sull'acqua. Originale soluzione - molto eco-friendly - che passa di moda con l'avvento del trasporto su gomma.

Ritenuta obsoleta, la linea rimane ferma dal 1966 al 1991, anno nel quale un treno viaggiatori torna a marciare trainato da una locomotiva a vapore d'epoca. Il merito è tutto di alcuni appassionati che - testardamente - impediscono alla Ferrovia Sebina di cadere nell'oblio. E la costanza viene premiata: nel 1994 nasce la FBS acronimo di Ferrovia Basso Sebino, che vede collaborare per la prima volta un'associazione privata con le Ferrovie dello Stato. L'idea è semplice: (ri)portare turisti sulle rive del lago con un mezzo diverso dall'auto privata. È subito un successo, nelle domeniche primaverili, il Trenino blu trasporta tantissimi villeggianti da-e-verso il lago lombardo, senza intasare le già trafficatissime strade statali.

La linea sebina ha una vocazione turistica tutta da scoprire, divisa fra la campagna e il paesaggio lacustre, sa offrire scorci inaspettati su una Lombardia meno chic di quella lariana, ma diversamente bella. Nel tempo in molti l'hanno scoperta e ben presto è nata l'idea di abbinare ai percorsi sulle locomotive stile selvaggio west, le escursione in battello. Oggi il TrenoBlu è uno delle teste di ponte del progetto ferrovie dimenticate, cappello sotto il quale rientrano quei percorsi ferrati - spesso periferici - ritenuti poco efficienti e per questo abbandonati negli anni del boom economico. Centinaia di tratte, da nord a sud, che regalano scorsi naturalistici poco e per nulla conosciuti. Percorsi particolarmente piacevoli ora che le giornate si allungano e la voglia di contatto con la natura cresce.

Le iniziative in programma sono tantissime, tutte consultabili al sito www.ferrovieturistiche.it. Vi segnaliamo il prossimo appuntamento: domenica 30 maggio partirà da Milano Lambrate un treno a vapore diretto ad Iseo, in occasione del Festival dei laghi italiani. Molto frequenti sono poi le partenze dalla stazione di Bergamo, facilmente raggiungibile dalla stazione di Lambrate in 50 minuti.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Il conformista Di Bernardo Bertolucci Drammatico Italia, Francia, Germania Ovest, 1970 Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Moravia. Un giovane, che crede di aver compiuto un omicidio, per rientrare nella "normalità" aderisce al regime, diventandone addirittura uno fra i sicari più crudeli: durante il viaggio di... Guarda la scheda del film