Weekend Milano Lunedì 28 dicembre 2009

Le Feste sui Navigli: Milano da un nuovo punto di vista

© Navigli Lombardi

Milano - Natale a Milano, il titolo di una bellissima canzone dei La Crus. Ma non solo. Per chi trascorre le vacanze nella città che del lavoro è l'emblema, può essere difficile trovare qualcosa da fare nelle giornate di festa, specialmente il sabato e la domenica. Una soluzione è offerta da Navigli Lombardi Scarl che propone la navigazione della Linea delle Conche, resa ancora più suggestiva dalle luminarie natalizie che l'addobbano.

La partenza è alla nuova darsena galleggiante di Alzaia Naviglio Grande 4, un porticciolo con tanto di faro e annessa pista di pattinaggio a filo d'acqua. Da qui, prende il largo un piccolo bateau-mouche, la cui capienza massima è di 50 passeggeri. Qualche minuto di navigazione e si scorge il Vicolo dei Lavandai, dove le milanesi dei tempi passati erano solite lavare i panni, come testimoniano i lavatoi ancora presenti su ambedue le rive. Poco dopo ecco Palazzo Galloni, negli anni Sessanta ritrovo per pittori, incisori, scultori, e oggi un polo culturale per mostre e serate a tema, che ha vissuto negli ultimi anni una fase di abbandono. Da qualche tempo si vocifera di una ristrutturazione per riportarlo all'antico splendore.

Proseguendo lungo il Naviglio Grande, si raggiunge la Chiesa di San Cristoforo, a cui sono annessi ponte e lavatoio. La chiesa, che data XIV secolo, è stata per secoli punto di ingresso per l'aristocrazia in visita nel capoluogo lombardo. Indubbiamente il complesso è un piccolo gioiello che vale da solo una visita dedicata.
Il battello qui inverte la rotta, risalendo il torrente per arrivare al Ponte dello Scodellino, il cui nome è dovuto alle numerose osterie presenti nel passato lungo la riva, storico punto d'ingresso per la Darsena. Luogo di interscambio per le merci provenienti dal Lago Maggiore e dalla Svizzera, tanto da diventare uno dei più importanti porti interni del Mediterraneo, la Darsena è anche la via per entrare nel Naviglio Pavese.

Oggi meta fissa per i frequentatori di happy hour e affini, oltre ad aver fatto da sfondo a videoclip e lungometraggi più o meno recenti (Le Vibrazioni ed Elio e le storie tese l'hanno scelto sul fronte musicale, Aldo, Giovanni e Giacomo su quello cinematografico) questo tratto di canale è noto per la Conchetta, la chiusa il cui funzionamento fu prima studiato e poi migliorato da Leonardo Da Vinci. Riconosciuta monumento idraulico dopo la ristrutturazione del 2005, ha conservato l'aspetto originario, pur dotandosi di strumentazioni automatizzate che la rendono perfettamente funzionante. Alla Conchetta finisce la nostra gita, è tempo di rientrare all'approdo.

Non avranno il fascino della Senna o del Tamigi, eppure i Navigli hanno ottime ragioni per essere apprezzati: di qui è passato il marmo del Duomo, la carta per le rotative del Corriere, insieme ad ogni altro tipo di merce. Di qui sono transitati personaggi del calibro, fra gli altri, di Carlo Borromeo, Maria Teresa d'Austria e Alessandro Manzoni.
La Navigazione Natalizia dei canali, della durata di 55 minuti, si svolgerà tutti i sabati, le domeniche e i giorni festivi fino al 10 gennaio 2010. Nella giornata di Capodanno le corse saranno solo pomeridiane, mentre all'Epifania si navigherà per l'intera giornata.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Sogno di una notte di mezza età Di Daniel Auteuil Commedia 2018 Daniel è molto innamorato di sua moglie ma ha molta immaginazione e un miglior amico che a volte è fin troppo ingombrante. Quando questi insiste per una cena "tra coppie" per presentare la sua nuova amichetta, Daniel si ritrova bloccato... Guarda la scheda del film