Concerti Milano Giovedì 23 agosto 2007

Il MiTo di 'Settembre Musica'

Milano - “Se in Italia ci fossero tre o quattro Balmas, tutti i problemi della musica italiana sarebbero risolti di colpo”. Così Massimo Mila, a proposito di Giorgio Balmas, fondatore ad appena 19 anni di una delle maggiori società di concerti italiane, l’Unione Musicale di Torino, nonché padre di “Settembre Musica”, l’eclettico e fittissimo festival musicale che, dal 1978, anima per un mese la città all’ombra della Mole Antonelliana. Ve ne avevamo , ma in questa edizione c’è una novità sostanziale: la rassegna è divisa tra Torino e Milano, insomma è diventata un “MiTo”, e il programma è se possibile ancora più vasto e accattivante. Vi segnaliamo alcune “chicche” rimandandovi al .

S’inaugura con l’ diretta da Zubin Mehta, a Torino il 3 settembre e la sera dopo al Teatro alla Scala (sinfonie di Schubert e Mahler). Poi, spazio alla contemporaneità con alcuni appuntamenti sparsi dedicati al coreano (1917-1975), ponte d’incontro tra le armonie d’oriente e la musica colta occidentale. Il 6 e il 7 (Torino e Milano rispettivamente), di scena , donna e pianista di immenso fascino, alle prese con i concerti di Beethoven e Ravel insieme alla Philarmonia Orchestra di Londra. A seguire, spazio alle sinfonie più popolari di Beethoven (l’Eroica, la Quinta, la Settima) con la Filarmonica della Scala, l’8 (Torino, Palaolimpico Isozaki) e il 9 (Milano, Palasharp): in entrambi i casi posto unico a 5 €.
La rassegna prosegue con l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, a Torino il 12 e a Milano il 13 e 14 (in programma Ciaikosvkij e Stravinskij).

Per gli amanti del jazz, appuntamento da non perdere al Blue Note di Milano la sera del 18 settembre, con McCoy Tyner al pianoforte. C’è spazio anche per Renzo Arbore e la sua orchestra (Milano, il 19), per Sergio Cammariere (Torino, il 21), per Vinicio Capossela (Milano, il 22), per Caetano Veloso (Torino, il 25, e all’Alcatraz di Milano il 27). Spicca anche la serata di Stefano Bollani, il 23 a Milano insieme a Enrico Rava. Il 24, in Conservatorio a Milano, appuntamento con la musica sacra di Bach (Passione secondo Giovanni), con il ritorno di , e il 25 nella stessa città una serata per gli intenditori più raffinati, con l’Orfeo di Claudio Monteverdi - la prima “opera lirica” della storia - diretto da Jordi Savall.

A chiudere il festival, Riccardo Muti e la Chicago Symphony Orchestra, il 26 al Lingotto di Torino.
Infine, per onorare la memoria del fondatore di questa straordinaria realtà, scomparso a dicembre del 2006, eccezionalmente la rassegna vedrà un fuori-programma il prossimo 5 dicembre, al Lingotto di Torino, dove è atteso il pianista Maurizio Pollini, che non ha bisogno di presentazioni. Insomma, Balmas ha lasciato questo mondo, ma contemporaneamente Settembre Musica ha raddoppiato.

Potrebbe interessarti anche: , Piano City Milano 2019, date e iscrizioni: tutte le info , Capodanno 2019 in musica con laVerdi all'Auditorium di Milano con la Nona di Beethoven , Concerti a Milano. Gainsbourg, Irama, Einaudi, Cremonini e Gabbani: i live di dicembre 2018 da non perdere , Vasco Rossi a San Siro nel 2019: date dei concerti e prezzi dei biglietti , Vasco Rossi nel 2019 in concerto a San Siro: 4 date a Milano (come minimo)

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

I soliti ignoti Commedia Italia, 1958 Scombinato quartetto di ladri di mezza tacca tenta un furto a un Monte di Pegni periferico. Il colpo va buco, ma si fanno una mangiata. Uno dei pilastri della nascente commedia italiana: la sua eccezionale riuscita nasce da una scelta azzeccata degli... Guarda la scheda del film