Un mostro marino in Lombardia - Milano

Attualità Milano Mercoledì 7 dicembre 2005

Un mostro marino in Lombardia

© www.museoscienza.org

Milano - Per capire quanto i milanesi amino il mare basta mettersi in viaggio in direzione della Liguria un fine settimana qualunque da aprile a ottobre. Le lunghe code di automobili a passo d’uomo sotto il solleone danno il senso di questo amore viscerale.
Se "Mileno avesse lu mere sarebbe una piccola Beri", diceva Lino Banfi. Ma a Milano il mare non c’è. Eppure i milanesi sono riusciti a portare in città un grandioso figlio della massa verde e blu tanto amata, addirittura un sommergibile! Addirittura il Toti!

Il Toti S506 è per la precisione un SSK (Submarine - Submarine Killer) ovvero un gingillo di oltre 42 metri di lunghezza che aveva il compito di annientare altri sottomarini utilizzando, se era necessario, i siluri in dotazione. Un sottomarino cacciatore, come viene chiamato in gergo, con un sofisticato impianto in grado di localizzare oggetti subacquei: gli occhi del temibile Toti.
Enrico Toti, l’eroe italiano della prima guerra mondiale a cui il sottomarino è dedicato, era un tipo tosto, mutilato a una gamba e nonostante ciò bersagliere ciclista. Un simbolo di caparbietà e forza di volontà, la stessa che in un estenuante viaggio ha portato lo scorso agosto l’omonimo sommergibile a Milano.

Sono stati necessari 5 anni perché il Toti arrivasse nel capoluogo Lombardo. 5 anni in cui ha navigato nelle acque del Mediterraneo dalla Sicilia a Taranto fino a Chioggia, dove è arrivato il 20 Aprile del 2001. «Il trasporto del sommergibile è stato un momento forte di questa storia, sia per il coinvolgimento umano e sociale dell'impresa, sia per i mezzi e le innovazioni messe in campo per compiere il più eccezionale di tutti i trasporti: 340 tonnellate nel cuore di Milano». Sono parole di Giovanni De Paoli, direttore tecnico della ditta che ha eseguito il trasporto.

È il 4 maggio 2001 quando il mastodontico sommergibile comincia la navigazione lungo il Po trainato da due imbarcazioni fluviali fino a Cremona dove il suo viaggio dall’acqua prende la terra. Ma come si trasporta un sottomarino di tali dimensioni fuori dall’acqua? Sono necessari tre anni di progettazione, per un piano che verifichi non solo la fattibilità del progetto ma anche le ipotesi di trasporto all’interno del centro di Milano prima che tutto sia pronto.

8 agosto 2005. Il Toti prende finalmente “la terra”. Le 340 tonnellate del sommergibile si mettono lentamente in moto, uscendo dal porto di Cremona tra due ali di folla, si calcolano centinaia di persone accorse per salutare il mostro di metallo che attraversa placido la pianura cremonese, tra i campi di granturco e lo stupore di chi ne segue il viaggio dai paesi della pianura. Tra il sommergibile e le persone si crea un rapporto di confidenza. De Paoli conferma: «Di solito la gente è infastidita dai disagi arrecati da questo tipo di imprese. Ieri, però lungo tutta la strada ali di folla applaudivano al passaggio del sommergibile».

Il Toti attraversa l’incredula città di Milano la notte del 13 agosto, tenendo sveglia una città che si trasforma in enorme teatro all’aperto e scende in strada per ammirare il protagonista indiscusso di . E il Toti, visitabile da domani, giovedì 8 dicembre 2005, al di Milano, dopo la grande festa di oggi per il benvenuto ufficiale della città, è in tutto e per tutto un sottomarino operativo, in cui hanno lavorato e vissuto centinaia di sommergibilisti in oltre trent’anni di servizio attivo, essendo stato varato nel marzo del 1967.

Le visite esclusivamente guidate all’interno del Toti durano al max 20 minuti e coinvolgono gruppi di 6 persone, per una media di 168 al giorno. A tutti viene fornito un casco a protezione della testa, visti gli angusti spazi all’interno del sommergibile.

Cristiana Stradella

Muso della Scienza e della Tecnica “Leonardo Da Vinci”
via S. Vittore 21 - 20123 Milano
+3902 485551

www.museoscienza.org

Potrebbe interessarti anche: , Sciopero a Milano venerdì 25 ottobre 2019, dai trasporti alla scuola: orari e fasce di garanzia di metro, bus e treni , Maltempo a Milano: ecco il nuovo sistema di avvertimento gratuito per conoscere le allerte , Milano plastic free: 100 globi d'artista in città per un futuro sostenibile , Mobilità sostenibile a Milano? Auto, scooter, bici: i servizi green per muoversi senza inquinare , Spirit de Milan chiuso, ecco perché: il locale «ostaggio della burocrazia»

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.