Concerti Magazine Martedì 1 giugno 2004

E allora Tango!

Magazine - Inizia l’estate "caliente" del 2004. ha organizzato il 5° Festival Internazionale di Tango Argentino. Nato un po’ per caso cinque anni fa, la manifestazione giunge quest’anno ad un punto di svolta, è nel calendario ufficiale di - uno dei main event estivi - ed è il primo ad essere pubblicizzato da , dopo l’accordo stipulato tra la tv musicale e il Comitato Genova 2004.
Genova sarà "tanghera" per tre giorni e tre notti intere. Ci sarà di tutto: lezioni gratuite, aperitivi, cene, concerti, e colazioni "genovesi" per chi riuscirà ad arrivare in fondo…

Dal 3 al 6 giugno, Palazzo Ducale, ospiterà appassionati di passi strusciati, tacchi che schizzano in su e casquet a fil di pavimento. Per l’occasione sono state chiamate le star del tango più conosciute in Argentina. Anche mentelocale fa la sua parte in questa tre giorni di danze. Tutti giorni del Festival - alle 17.30 - il bar diventa sede dell’AperiTango. Vi aspettiamo cosparsi di petali di rose rosse…
E poi tutti sul al Disopra - alle 19.00 - a cenare coi Maestri argentini.

Paolina Antognetti è l’organizzatrice di questo Festival. Giovane e appassionata di Tango, è stata tra le prime a diffondere il messaggio a Genova. «Io e miei compagni siamo stati i primi ad appassionarci a questo ballo. Avevamo "fame" di spazi, che qui a Genova non è facile trovare. Ci vuole un salone molto grande, ci vuole il parquet, ci vuole il pavimento liscio. Insomma è stata dura». Poi la folgorazione avuta dal Salone del Maggior Consiglio, «"che sogno sarebbe ballare qui" ci siamo detti. Abbiamo incontrato i dirigenti di Palazzo e la cosa è iniziata».

Ora sta rinascendo una moda persa da tempo, quella del ballo di coppia. Ma mica è sempre stato così. «Quando ho iniziato, quattro anni fa - continua Paolina - ero l’unica under 60. Mi predevano tutti per pazza, e invece le cose stanno cambiando». Oggi tu segui anche i corsi di ballo. Vengono tanti giovani? «Una marea, ormai è come andare in discoteca». Eh già, il tango è una "passione trasversale", prende tutti. Complice di questo è anche una certa contaminazione musicale. Chi ascolta i Gotham Project sa di cosa sto parlando. «Un purista non ballarebbe mai su una musica “ibrida”, noi sì». Ok, ma come fate a ballare su Ma se ghe pensu o Via del Campo? Saranno riarrangiati? «Sì, ma in ogni caso le barriere del Tango non sono così rigide come si pensa, si potrebbe fare ugualmente». E poi c'è anche Mtv, no? «Sì, è il primo evento dell'estate genovese che viene pubblicizzato. Anche per questo credo che ci rivolgeranno un’attenzione particolare». Come? «Con reportage e notizie flash. Soprattutto nei loro notiziari».

Al Festival ci saranno musicisti venuti direttamente dell’Argentina, ci sarà il Bandoneón - strumento tipico del tango, una fisarmonica con un suono del tutto particolare - e ballerini professionisti. Tra i musicisti ci saranno: Raul Garello (Bandoneón), Nestor Marconi (Bandoneón), Julio Pane (Bandoneón), Mauricio Marcelli (Violino). Tra i ballerini, avremo: Roberto Herrera y Natacha Poberaj (esclusiva italiana per GeNova 04), Alejandra Mantiñan y Gabriel Missé, Ezequiel Paludi y Sabrina Masso.

Il prezzo per le serate di giovedì e venerdì è di 20 Eu, compresa prima consumazione e buffet della colazione “genovese”. Sabato si arriva a 25 Eu.



Noi giovinetti del 2000 siamo cresciuti con una sicurezza, che per cuccare le ragazze bisogna farle bere
Ah…se avessimo saputo un po’ di Tango…altro che unz unz unz unz.

Per info
347 9359122

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Il castello di vetro Di Destin Daniel Cretton Drammatico U.S.A., 2017 Una giovane donna di successo è cresciuta accudita da genitori anti-conformisti, una madre eccentrica e un padre alcolizzato. Il padre, vivendo nella povertà più assoluta a causa del suo licenziamento, distraeva i suoi figli raccontando... Guarda la scheda del film