Weekend Magazine Giovedì 20 maggio 2004

Il Passo del Faiallo

Magazine - La primavera inoltrata è il momento ideale per questo giro, prima che arrivi la tipica foschia estiva. La meta è il passo di collina che da Campo Ligure porta verso l’interno del massiccio del Beigua, nel cuore del . Ma la grande attrazione non è certo una strada, ma gli ampi panorami e i vasti prati che circondano l’altopiano attraversato dalla provinciale. Gli alberi sono scarsi nei pressi del passaggio, la vegetazione è prostrata dal vento e, d’inverno, dalla neve. Nella bella stagione lo scenario dominante è un’ampia distesa verde interrotta solo dai grandi affioramenti rocciosi. Passeggiando sui sentieri nei dintorni del passo si vede benissimo il mare e, se il cielo è abbastanza terso, anche la Corsica!

Ma che si fa di bello una volta sul posto? C’è uno spazio dedicato a barbecue e picnic all’aperto. È davvero ampio e ben fornito e si può anche attrezzare un piccolo braciere o, se preferite, pranzare nel ristorante Faiallo (019/733101).
Nelle belle giornate un sole intenso abbraccia i grandi prati dalla mattina alla sera. Ma il posto è anche ben ventilato, con brezza tesa provenente dal mare, che attira qui appassionati di parapendio e veleggiatori di aquiloni. Le foto panoramiche poi sono un classico. Anzi, se ne avete la possibilità, non è affatto una brutta idea montare la fotocamera su aquilone e realizzare delle immagini panoramiche originali e suggestive. Vi passo sintetizzate in questa bella pagina: è un sistema ingegnoso e un po’ complesso da costruire, e ammetto di non avere ancora provato.

Se siete in vena di camminare fate un passo in direzione del Monte Dente. La vetta e i pendii circostanti ospitano , la Lega Italiana Protezione Uccelli. Adesso non aspettatevi di vedere il cielo brulicare di volatili; si tratta di un rifugio dove nidificano diverse specie, e pur non essendo dotata di strutture per la visita, è aperta al pubblico tutto l'anno. Per raggiungerla si lascia l'auto al parcheggio lungo la strada, si segue il sentiero sino ad un bivio: il sentiero sulla destra porta direttamente alla cima, è più ripido presenta un paio di tratti esposti. Quello che prosegue dritto, invece, compie un largo giro e sale dal versante ovest, in maniera più dolce. Il tempo necessario per salire è di circa 40 minuti per un dislivello modesto, circa 150 metri.

Per arrivare al passo da Genova la strada più breve consiste nell’uscire a Masone sulla Genova-Alessandria e seguire le indicazioni per il Parco Beigua/passo del Faiallo.

Foto sopra: Euforbia tra le rocce.
Foto sotto: scenario nei pressi del Passo

Oggi al cinema

Old man & the gun Di David Lowery Drammatico 2018 Forrest Tucker è un rapinatore di banche che si potrebbe definire seriale. A 77 anni e dopo 16 evasioni, anche da carceri come San Quintino, non ha smesso, insieme a due soci, di organizzare dei colpi decisamente originali. Utilizzando il suo fascino... Guarda la scheda del film