Concerti Magazine Teatro Carlo Felice Giovedì 13 maggio 2004

Spring Jazz Festival

Magazine - Lo Spring Jazz Festival giunge alla terza edizione e punta sempre di più sui talenti italiani. Duccia Italiano, presidente dell’Associazione Culturale Borgoclub, che organizza il festival, vuole far (ri)conoscere ai genovesi i musicisti di casa nostra: «Enrico Pieranunzi è uno dei tre pianisti più importanti al mondo, è stato allievo di Morricone, con il quale ha suonato per tantissimo tempo. Dopo venticinque anni torna a Genova. E poi ci sono Alberto Pozza, Gianni Basso e Dado Moroni, che farà un tributo al Modern Jazz Quartet, con musiche americane. Ma lui è genovesissimo. Sono grandissimi della musica, molto popolari all’estero, meno a casa loro. è giunta l'ora di celebrarli un po' anche qui». Sarà un po’ come fare una visita guidata a San Lorenzo... alla riscoperta di noi stessi.
Come lo scorso anno, il Festival sarà ospitato dal , nell'Auditorium Eugenio Montale, a partire da sabato 15 maggio.

L’inaugurazione – sabato 15 alle 21 - è dedicata proprio a Enrico Pieranunzi. La sua carriera è qualcosa di mastodontico. Sempre in bilico tra classica e jazz, Pieranunzi è l’unico musicista europeo con tre brani propri nella “bibbia” del jazz: The New Real Book II. Mentre assorbiva il genio di Morricone, suonava con alcuni dei migliori jazzisti del nostro secolo, da Chet Baker a Lee Konitz, da Phil Woods a Charlie Haden e Billy Higgins.
Dedicherà il suo concerto alla musica di Morricone.

Il secondo appuntamento è per giovedì 20 maggio, sempre all’Auditorium Montale alle 21.30, per il concerto dell’Andrea Pozza Trio. In veste di very special guest ci sarà anche Gianni Basso. La collaborazione tra Pozza e Basso è iniziata all’inizio degli anni Ottanta. Basso, che ha ormai raggiunto il mezzo secolo di attività, all’inizio degli anni ’80 si era accorto del talentuoso Alberto in occasione dei Meeting of Eurojazz tenuti a Londra e Roma.
Il loro jazz pieno di swing ripercorrerà i brani di Fats Waller, Dexter Gordon, Willie “The Lion” Smith, Lester Young.

Per il gran finale di giovedì 27 maggio è stato chiamato il pianista genovese Dado Moroni. Alle 21.30 inizia il suo tributo al Modern Jazz Quartet, con l’interpretazione di alcuni brani celebri come “Fontessa”, “Vendòme”, “Versailles”, “Bag’s groove”e “Compassion”. È previsto l’intervento di Andrea Dulbecco, un grande vibrafonista.

Il biglietto d’ingresso costa 20 euro per ogni serata.

Prevendita:
Biglietteria Teatro Carlo Felice: Tel. 010.589329 / 010.591697 Fax 010. 5381335

Per info:
Teatro Carlo Felice: Tel. 010.5381/226/227 – Fax 010.5381/233
Borgoclub: 010 3760090 - 338 6088804 - 335 5760040

Nella foto: Dado Moroni

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Macchine mortali Di Christian Rivers Azione 2018 Dopo una guerra che ha devastato il mondo in sessanta minuti, ridefinendone addirittura la geografia, Londra è diventata una città predatrice, in movimento su enormi cingoli e armata di arpioni, che ha lasciato l'Inghilterra in cerca di... Guarda la scheda del film