Concerti Magazine Giovedì 6 maggio 2004

Primavera di classica a Sori

Magazine - Sabato 8 maggio inizia la decima edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera. La manifestazione, organizzata dal Comune di Sori, festeggia due ricorrenze importanti: la prima è il decimo anno di età e la seconda è la partecipazione al programma di . Dopo un inizio piuttosto difficile le cose hanno iniziato ad andare per il verso giusto: «Non nascondo che i primi anni eravamo sempre in ansia che non arrivasse gente - dice Aldo Pezzana, assessore di Sori - ora va tutto a gonfie vele».

Il piccolo Oratorio di Sant’Erasmo - la camera dell’occasione – è pronto ad ospitare una serie di concerti di alto livello. Nel programma si trovano alcuni nomi noti, come Dado Moroni, e tanti giovani di belle speranze. Come dice Luca Gualco, da anni direttore artistico del Festival e pianista del complesso dei Madrigalisti di Praga «si può benissimo fare buona musica, anzi eccellente, senza fare scalpore con i nomi». Come dire che il nome fa tanto ma non tutto, e che se uno è bravo a suonare, anche se non si chiama Accardo, sarà un piacere ascoltarlo.

Per due mesi i sabati Soresi saranno dedicati alla musica classica. Nel programma si trovano formazioni di tutti i generi: duo, ensemble, solisti, orchestre. Domina, ovviamente, la musica classica. Ma ci sarà anche un confronto con il jazz, in occasione del Duo Moroni-Gualdo. «Sarà interessante - dice Luca Gualco - vedere come e se riusciremo a passare dalla classica al jazz e viceversa, come in una specie di incontro».
Sabato 8 il Festival si apre con il Trio Appassionato, di Zurigo. La settimana successiva sarà il turno di Françoise Choveaux, una delle migliori suonatrici di pianoforte francesi. Suonerà pezzi del proprio repertorio e alcuni brani celebri di quello francese.
Il 22 maggio è il giorno dell’incontro/scontro tra classica e jazz, con Gualco e Moroni. Per il primo non c’è bisogno di presentazioni, per il secondo neanche. Due pianoforti, due generi, due grandi pianisti.
Il 29 maggio in realtà ci sarebbe stata una pausa nel programma del Festival, ma gli amministratori di Sori non se la sentivano di lasciare la propria gente senza musica, e così ospiteranno i Cori La Fontana e Coro ‘n Aria, questa volta nella Chiesa e non nell’Oratorio «perché nell’Oratorio ci stava solo il Coro - ride Pezzana».
Il 4 giugno è tempo di Quartetto. Il Serenade Ensemble suona le musiche di Haydn, Rossigni e Mayr.
La musica spagnola occuperà la serata del 12 giugno. Javier Garcia Moreno è uno dei chitarristi più richiesti e quotati in terra di Spagna.
Il 19 giugno c’è il Duo Prevert, composto da Luca Torrigiani e Davide Bandieri, con la partecipazione del flautista Rieko Okuma.
Serata finale - il 26 giugno - con il recital chitarristico di Luigi Puddu, musicista sardo dal talento assicurato.

Dicono che tra una sonata e l’altra si sente il brusio del mare nell’Oratorio di Sant’Erasmo. Dicono che l’acustica naturale è perfetta, e che più si è meglio è. Dicono che l’ingresso è gratuito, grazie a un articolo dello statuto della confraternita che lo impone. C’è posto per un centinaio di persone, poco più. Se si sparge la voce siamo rovinati. Tant’è che l’assessore Casaleggio vuole organizzare uno spettacolo sulle alture di Sori, in un anfiteatro naturale: «Lì si che potremo portare le masse!».
Un consiglio. Il casino a Sori, lo sanno tutti, è il parcheggio. L’assessore si raccomanda di andare a metter la macchina nel silos, che l’ha fatto costruire apposta.

Nella foto: Luca Gualco al piano

Potrebbe interessarti anche: , Mahmood vince Sanremo 2019 con il brano Soldi. Secondo posto per Ultimo, segue Il volo , Sanremo 2019. Testi e pagelle delle canzoni in gara , Sanremo 2019: Zen Circus con L'amore è una dittatura. Testo e pagella , Sanremo 2019: Ultimo con I tuoi particolari. Testo e pagella , Sanremo 2019: Simone Cristicchi con Abbi cura di me. Testo e pagella

Oggi al cinema

Nel corso del tempo Di Wim Wenders Drammatico Germania, 1976 Bruno Winter ripara i proiettori delle sale cinematografiche e così si ritrova a viaggiare per la Germania per la maggior parte del suo tempo... Durante uno dei suoi soggiorni in una delle tante cittadine visitate, si imbatte in Robert che fa il... Guarda la scheda del film