Concerti Magazine Venerdì 23 aprile 2004

Rotary Club of Malindi

Magazine - Il nuovo disco di Vecchioni, uscito a febbraio, è nato durante i suoi numerosi viaggi in Kenya e dell’Africa è colmo.
«È l’Africa l’ispirazione di questo nuovo lavoro – racconta l’artista nella presentazione del suo lavoro - l’Africa di un viaggio in Kenya che diventa un percorso interiore e approda a un senso ritrovato, a un mistero finalmente svelato dalle parole sagge di un vecchio pescatore che niente conta, né gli scogli, né le barche, né i delfini, né le luci dalla riva, né le stelle e nemmeno per assurdo i pensieri. Conta solo il mare»
L’Africa e i mali del Continente Nero hanno colpito tanto iI professore da convincerlo a devolvere i diritti editoriali derivanti dal brano Rotary Club Of Malindi all'associazione Lila Cedius, a sostegno dell progetto Aidsudafrica, per la riduzione della trasmissione dell'HIV dalle madri sieropositive ai neonati.
Il concerto, che approda a Genova il , sarà la rappresentazione del viaggio senza tempo che lega i suoi personaggi alla sua storia e a quella di chi lo ascolta.
Per chi non avesse mai visto Vecchioni dal vivo, quella di lunedì potrebbe essere l’occasione giusta per scoprire un artista che racconta storie raccontando se stesso.
Le sue vecchie canzoni parlano di Pessoa, Rimbaud Alessandro Magno, raccontano la passione degli uomini dietro agli eventi che gli hanno resi famosi.
Le nuove canzoni, invece, cantano l’Africa, da quella di Hemingway, del Vecchio e il mare a quella intrisa di sangue di Marika, che la racconta la vita e la scelta di morte di una kamikaze palestinese.

La costante che accomuna tutte le sue canzoni è la fotografia che esse fanno delle passioni, delle sconfitte e delle vittorie.
è un cantore di vita, talmente innamorato di ciò che lo circonda da trasformare, con Samarcanda, una canzone di morte in una ballata capace di farmi sognare, da bambino, il west e Furia...

Quello che colpisce il pubblico durante una sua esibizione è che Vecchioni canta con gli occhi chiusi. Mentre è sul palco non interpreta ma rivive ogni volta le sue storie. Il viaggio verso Samarcanda, la dichiarazione a Milady, la morte di Tommy sono emozioni che ritornano ogni volta e dalle quali in cantautore milanese si lascia travolgere per travolgere a sua volta.

Il suo ascoltatore affezionato si ritrova così cullato tra passato e presente, quello nuovo, curioso, viene letteralmente preso per mano e portato in un mondo fatto di musica e parole.

Roberto Vecchioni, lunedì 26 incontrerà il pubblico per raccontare il suo disco e il suo nuovo romanzo, Il libraio di Selinunte, in due momenti: alle 18 sarà al Ricordi Media Store, di Via Fieschi mentre il concerto è previsto per le 21 al Mazda Palace.

Per info su prevendite e costi consulta il sito di

Nella foto: Roberto Vecchioni durante un concerto

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Soldado Di Stefano Sollima Azione U.S.A., Italia, 2018 Nella guerra alla droga non ci sono regole. La lotta della CIA al narcotraffico fra Messico e Stati Uniti si è inasprita da quando i cartelli della droga hanno iniziato a infiltrare terroristi oltre il confine americano. Per combattere i narcos l’agente... Guarda la scheda del film