Amerika - Magazine

Cinema Magazine Mercoledì 21 aprile 2004

Amerika

Magazine - Teatro e cinema. Teatro è cinema. Il progetto del regista Maurizio Scaparro ha avuto inizio con le riprese in digitale di tre opere tratte dai suoi ultimi spettacoli teatrali.
«Credo che il teatro possa dare un contributo al cinema: voglio far sì che tutte le arti dello spettacolo camminino insieme», ha spiegato il regista nel corso della conferenza stampa organizzata, martedì 19 aprile, da e Regione Liguria. Così è nato , film diretto da Scaparro e tratto dal romanzo di Franz Kafka, «che ha raccontato l’America di inizio ‘900 senza averla mai vista».

Amerika nasce come pièce teatrale - diretta dallo stesso Scaparro per il Teatro Eliseo nel 2000 - per diventare un lungometraggio in digitale prodotto dal Théâtre des Italiens e dall’Istituto Luce. Il film è stato interamente girato nello storico Teatro Valle di Roma.
La storia è quella di un giovane ebreo europeo, Karl Rossman (interpretato da Max Malatesta), costretto ad intraprendere il lungo viaggio verso l’America perché scoperto ad amoreggiare con una domestica. Dovrà raggiungere lo zio, Jacob (Enzo Turrin), e trovare un lavoro. Si imbatterà nella cuoca Thérese (Giovanna Di Rauso) e in due personaggi che, interpretati da Mario Monopoli e Vittorio Attene, ricordano il gatto e la volpe collodiani. Ma la vita negli Stati Uniti è ben diversa da quella che “l’uomo-cavallo” (Ross-Man) aveva immaginato: molte sono le contraddizioni di un paese che riscopriamo simile a quello di oggi.

Sebbene sia apprezzabile l’idea di trasformare uno spettacolo teatrale in pellicola per cineamatori, Amerika non ha niente di cinematografico. Un applauso agli attori che, interpretando più ruoli, offrono un saggio della loro poliedricità. Ma anche la recitazione è prettamente teatrale e molto lontana da quello che è l’approccio cinematografico.
Un interessante esperimento, comunque, quello che ha visto impegnati, tra gli altri, lo scenografo Emanuele Luzzati, Ennio Guarnieri - direttore della fotografia - e un’orchestra che suona il jazz di Scott Joplin, quello de La stangata.

Amerika sarà proiettato a Genova, al cinema Corallo, dal 23 aprile. Consultate gli orari e prenotate il biglietto su www.cinemagenovacentro.it

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan