La magia del Natale in Germania, tra mercatini, festival, golosità e tradizioni - Magazine

La magia del Natale in Germania, tra mercatini, festival, golosità e tradizioni

Destinazioni Magazine Venerdì 18 novembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© Bayreuth Marketing & Tourismus GmbH_Meike Kratzer
Altre foto

Magazine - In Germania il periodo che precede il Natale è sempre ricco di appuntamenti, ricorrenze tradizionali e antiche usanze ormai diffuse in tutto mondo. Oltre alla ricca selezione di insoliti Mercatini di Natale e originali idee-vacanza nella natura per scoprire il lato più bello dell’inverno, l'Ente Nazionale Germanico per il Turismo ha aperto il sito Season Greatings from Germany, in cui propone anche molte idee curiose per pregustare un viaggio in Germania nei mesi più freddi, dalle ricette per preparare nella propria cucina i dolci natalizi più tipici, come il marzapane di Lubecca o il Klaben di Brema, alle playlist con le più belle canzoni di Natale per grandi e piccini, fino ad un originale podcast che accompagna alla scoperta delle usanze delle varie regioni tedesche.

Ma oltre a idee e spunti, ecco un po' di destinazioni in Germania per godersi appieno la magia del Natale, tra boschi innevati, attività invernali e suggestivi ice hotelvisite di insoliti musei e originali mercatini di Natale e itinerari alla scoperta di piccoli capolavori di alto artigianato, di specialità regionali a km 0 e manufatti solidali. Di seguito alcuni suggerimenti per un viaggio nel magico mondo della Germania d’inverno dalle Alpi al Mare del Nord fra arte, cultura e tradizioni secolari.

Magico mondo d’inverno

Sci alpino o di fondo, slittino, escursioni con le ciaspole o romantiche passeggiate nei boschi: località come Garmisch-Partenkirchen (Baviera) sono mete adatte a chi ama l’outdoor invernale. Il comprensorio della Zugspitze, la vetta più alta della Germania (2.962 m, raggiungibile in treno a cremagliera e funivia), offre 60 km di piste innevate da novembre a inizio maggio, 3 piste per slittino, una vista mozzafiato su 400 cime alpine e percorsi escursionistici spettacolari accessibili anche in inverno come la gola pittoresca e selvaggia che prende il nome di Partnachklamm.

Per un pernottamento originale in alta quota, come gli eschimesi, si può prenotare fin d’ora all’hotel di ghiaccio Iglu-Dorf Zugspitze (aperto dal 27/12/2022 al 16/04/2023) con sauna, whirlpool sotto le stelle, ristorante e snow bar. Il villaggio di ghiaccio e neve pressata sul plateau Zugspitzplatt (2.650 m) è composto da 25 igloo di varie dimensioni, destinati a sciogliersi in primavera, e viene ricostruito ogni anno all’inizio della stagione fredda con decorazioni architettoniche sempre diverse.

 

Da metà ottobre a fine dicembre il fascino delle località alpine si ritrova anche a più di 350 km di distanza: i sei “rifugi” e gli stand enogastronomici del Winter Village nel cuore dell’elegante e barocca Bayreuth (Baviera) sono realizzati interamente in legno e decorati in autentico stile alpino. Di prima scelta anche le specialità gastronomiche come le Original Bayreuther Bratwürste, salsiccette di produzione artigianale locale, i 16 diversi tipi di vin brûlé e bevande calde come l’Hüttenfieber, brûlé di alta qualità preparato appositamente per il “villaggio”, e le numerose varietà di birra locali come la bionda Bayreuther Hell prodotta per l’occasione.

Golosità per la stagione fredda

Nel panorama delle golosità invernali non mancano mai specialità di antica tradizione come i dolci dell’Avvento. La scelta è molto ampia: vi sono, ad esempio, lo Stollen di Dresda, i Bethmännchen di marzapane di Francoforte, i Printen di Aquisgrana, i tipici Springerle della Svevia... Famosissimi anche i Lebkuchen, i biscotti di panpepato di Norimberga, da accompagnare con vin brûlé biologico di Franconia o anche con la speciale Lebkuchenbier del birrificio Museumsbrauerei Kulmbacher Mönchshof, una birra non filtrata dalle note di luppolo aromatico e malto affumicato. Da non perdere per chi si trova in loco: oltre al Museo bavarese della birra, l’antico birrificio di Kulmbach ospita anche il Museo bavarese del pane e il Museo tedesco delle spezie.

 

Dal 29/11 al 4/12/2022 l’antica città universitaria di Tubinga (Baden-Württemberg) accoglie il vivace Festival internazionale del cioccolato: ChocolART richiama oltre cento maestri cioccolatieri da tutto il mondo e numerosi produttori da Europa, Africa e America settentrionale e meridionale, che mostrano quali deliziose specialità si possano realizzare partendo dal cacao. Degustazioni guidate, corsi creativi di decorazione di praline e laboratori di pittura con il cioccolato si accompagnano a momenti di approfondimento per conoscere più da vicino l’origine, la coltivazione e la lavorazione del cacao nel contesto sempre più importante del commercio equo e solidale.

 

Tradizioni artigianali storiche

Chi ha letto il romanzo (o visto il film) “La soffiatrice di vetro” la riconosce subito: Lauscha (Turingia), culla dell’artigianato artistico tedesco del vetro soffiato, è famosa per i delicati addobbi per l’albero di Natale creati a mano. “Inventate” qui alla metà dell’Ottocento, ad esempio, le palline in vetro artistico sono le protagoniste indiscusse del locale Kugelmarkt, il Mercatino degli addobbi natalizi in vetro (26-27/11 e 3-4/12/2022). Nel resto dell’anno i piccoli capolavori dei maestri vetrai della regione possono essere ammirati in laboratori e manifatture come il Museum für Glaskunst, la Elias-Glashütte e la Weihnachtsmanufaktur im Glaszentrum di Lauscha.

L’inverno in Germania va a braccetto con i Mercatini di Natale in città d’arte e di cultura, romantici borghi o pittoresche radure nei boschi. Ed è in costante crescita anche l’attenzione per la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente, come nel caso del Mercatino di Natale di Breitenau nella Ravenna Schlucht (Baden-Württemberg). Adagiato fra le colline dell’Alta Foresta Nera, ai piedi di un viadotto ferroviario alto 40 m, questo mercatino si distingue per il suo impegno di sostenibilità ambientale, economica e sociale tradotto concretamente nell’offerta di una gamma di prodotti a km 0, in manufatti della miglior tradizione artigianale della regione, nel contenimento dei consumi energetici e nell’uso di energia esclusivamente idroelettrica, tanto da ottenere il prestigioso sigillo di qualità “Green Event BW” del Land del Baden-Württemberg.

Fotogallery