Come rafforzare le difese immunitarie durante l’inverno: alcuni consigli utili - Magazine

Come rafforzare le difese immunitarie durante l’inverno: alcuni consigli utili

Attualità Magazine Venerdì 18 novembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - La stagione invernale mette a dura prova il sistema immunitario, portando in dote i tipici malanni stagionali (febbre, raffreddore, mal di gola, sinusite e altri). È dunque consigliabile mettere in pratica i dovuti accorgimenti per aumentare le difese immunitarie e proteggere l’organismo dalle insidie caratteristiche dei mesi invernali, a cominciare dai virus influenzali e dai disturbi connessi. Ci sono diversi aspetti sui quali è possibile intervenire con cognizione di causa per supportare al meglio l’attività del sistema immunitario; tra questi figurano l’alimentazione, l’attività fisica, le abitudini e lo stile di vita.

Come impostare l’alimentazione

Seguire una dieta sana ed equilibrata è un buon modo per contribuire al proprio benessere e mantenere inalterate le funzionalità del sistema immunitario. Un adeguato regime alimentare non può prescindere da un apporto costante di frutta e verdura, fonte primaria di molte delle proteine e dei sali minerali di cui ha bisogno l’organismo; in aggiunta, è bene consumare anche una buona quantità di fibre, includendo nella propria alimentazione cereali e legumi. Anche pesce, uova e carne bianca non devono mancare, in maniera tale da assicurare un’alternanza ottimale degli alimenti e dei relativi nutrienti.

Tra quelli che non devono mai mancare in una sana dieta invernale c’è la Vitamina C, un potente antinfiammatorio naturale; si assume principalmente mediante l’alimentazione (è presente soprattutto negli agrumi) oppure attraverso appositi integratori vitaminici. L’integrazione è molto importante, poiché la Vitamina C ha un tempo di permanenza all’interno dell’organismo piuttosto limitato (3 o 4 ore); l’apporto, quindi, deve essere costante, tanto da parte della dieta quanto degli integratori. Questi ultimi sono prodotti largamente disponibili in negozi quali erboristerie, farmacie e parafarmacie ma sono presenti anche nei cataloghi delle farmacie online, come quella visitabile all’indirizzo dell'Antica Farmacia Orlandi. Nella maggior parte dei casi, gli integratori sono innocui e privi di effetti collaterali e servono ad equilibrare l’apporto di determinati nutrienti all’interno della dieta. Per lo stesso motivo, si possono consumare anche tisane e infusi a base di ingredienti naturali dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

L’importanza di una corretta attività fisica

Le difese immunitarie beneficiano di uno stile di vita sano a 360°; una corretta alimentazione da sola non basta, ma va associata a regolare attività fisica. L’esercizio costante, purché non sia fonte di stress, è un toccasana per il sistema immunitario grazie al rilascio delle citochine, molecole di natura proteica in grado di implementare un’efficace azione antinfiammatoria e di favorire il metabolismo e la digestione.

A differenza di quanto si possa pensare, anche l’attività motoria deve essere praticata in modo equilibrato; se l’organismo viene sottoposto a stress fisico eccessivo, anche il sistema immunitario ne risente, per via della maggior secrezione di glucosio. Per lo stesso motivo, è consigliabile anche evitare lo stress mentale e psicofisico; di seguito, vediamo perché.

Limitare le fonti di stress e dormire bene

Come accennato in precedenza, lo stress - sia esso di natura fisica o psicologica - può alterare gli equilibri e l’efficacia delle difese immunitarie (oltre ad avere effetti generalmente negativi sulla salute); l’aumento del metabolismo delle proteine e della materia grassa è il principale fattore di incidenza, che può ripercuotersi anche sullo stato di salute generale della persona.

Di conseguenza, è consigliabile non affaticarsi troppo e, al contempo, cercare di migliorare la qualità del sonno notturno; il riposo assolve un ruolo di primo piano, poiché è un processo attivo che consente di recuperare le energie psicofisiche profuse durante il giorno. La ricarica offerta da un buon sonno ristoratore fa sì che l’organismo sia in grado di attuare i processi fisiologici e metabolici di cui ha bisogno; in aggiunta, ha effetti benefici anche sull’umore.