Prezzi gomme auto: l'andamento del mercato e le prospettive future - Magazine

Prezzi gomme auto: l'andamento del mercato e le prospettive future

Attualità Magazine Martedì 22 novembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Il settore industriale degli pneumatici per auto ha risentito, come molti altri comparti produttivi, degli effetti della pandemia da Covid-19 nonché dei rincari provocati dal conflitto in corso in Ucraina. Questo periodo storico, contraddistinto da fattori fortemente destabilizzanti, ha prodotto un significativo aumento dei prezzi, che si ripercuote sia sugli operatori della catena di distribuzione sia, ovviamente, sui consumatori. Questi ultimi, anche per ammortizzare i costi relativi all’eventuale sostituzione di un intero treno di pneumatici, si affidano sempre più spesso a e-commerce specializzati quali Euroimportpneumatici, anche solo per comparare i prezzi delle gomme e individuare il prodotto con il miglior rapporto qualità-prezzo. Ma qual è l’andamento del mercato nel periodo post pandemico e come sono variati i costi nell’ultimo periodo? Vediamo, di seguito, quali sono le tendenze che caratterizzano il settore delle gomme per auto.

Niente rincari all’orizzonte

Lo scorso anno sono stati annunciati pubblicamente più di quaranta aumenti dei costi da parte dei produttori di pneumatici. Ciò non vuol dire, dal punto di vista pratico, che il 2023 non sarà foriero di nuovi incrementi dei prezzi. Secondo gli esperti, il mercato ha ancora bisogno di assorbire i recenti picchi raggiunti dai prezzi delle gomme; questo processo di assorbimento non sarà immediato e, di conseguenza, sarà necessario attendere diversi mesi prima che il settore abbia metabolizzato completamente i rincari.

JP Brooks, il direttore del Business Development per il Fitment Group, sottolinea come sarà difficile prevedere i prezzi delle gomme per gli ultimi mesi del 2022 e per il periodo immediatamente successivo; «l’inflazione negli Stati Uniti è scesa, stiamo vedendo una leggera stabilizzazione dei tassi ma è troppo presto per dire che ci stiamo muovendo nella giusta direzione», ha affermato.

I produttori, secondo l’esperto, non stanno facendo altro che reagire agli stimoli provenienti dal mercato; un buon esempio, in tal senso, è dato dalla volatilità dei mercati del petrolio, in cui i prezzi aumentano e diminuiscono abbastanza rapidamente.

I dati per categoria di prodotto

Secondo i dati elaborati Fitment Group i prezzi degli pneumatici di segmento premium hanno fatto registrare un incremento del 9,3% mentre i prodotti di livello base sono aumentati dell’8,3%. Le coperture di fascia media, invece, hanno subito una crescita dei prezzi più contenuta (6,5%); in base a tali riscontri, l’azienda americana evidenzia come, tendenzialmente, il maggior prezzo delle gomme coincide mediamente con la crescita dell’inflazione nel corso dell’anno precedente negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda, invece, l’andamento del mercato europeo, come riferisce il portale pneusnews.it, la situazione non appare, nel complesso, troppo diversa. Nel primo trimestre del 2022, il valore medio delle gomme estive vendute è pari a 84,39 euro, circa 15 euro in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (69,29 euro). L’incremento medio, quindi, è del 21%, un dato in linea con i riscontri relativi ai singoli marchi. I prezzi delle coperture prodotte dai cinque maggiori brand di settore, infatti, nel periodo preso in esame, oscillano tra il 9% e il 27% (con una media del 17%). Su 100 gomme per auto acquistate nel primo trimestre del 2022, si registra un incremento del prezzo del 12,66% se confrontato con il medesimo periodo dell’anno precedente.

I rincari dei costi al dettaglio influenzano anche l’attitudine dei consumatori e le dinamiche di acquisto. Non è un caso, ad esempio, se in Italia negli ultimi anni le vendite degli pneumatici 4 stagioni sono cresciute sensibilmente, guadagnando quote di mercato che prima erano appannaggio delle invernali. Il motivo è semplice: un numero crescente di automobilisti cerca di risparmiare sul cambio stagionale delle gomme, optando per quelle all season che consentono di circolare tutto l’anno senza dover avere a disposizione un treno di pneumatici di ricambio.