Campings.com chiude la prima stagione sul mercato italiano: estate positiva e buone premesse per il 2023 - Magazine

Campings.com chiude la prima stagione sul mercato italiano: estate positiva e buone premesse per il 2023

Destinazioni Magazine Mercoledì 2 novembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Quelli della stagione 2022 sono tutti segnali positivi per Campings.com, il gigante francese della prenotazione di campeggi che lo scorso marzo ha ufficialmente aperto le porte al mercato italiano. 

Già attivo in Francia dal 2008, e recentemente in Germania, Benelux e Spagna, il gruppo evidenzia tre punti chiave al termine di questa prima stagione nel Bel Paese:

  • Grande interesse per il settore del turismo ‘en plein air’: +1 milione sono state le sessioni registrate sul sito web; 
  • Turismo domestico: 84% è il volume dei clienti italiani che ha soggiornato in Italia; - Turismo di prossimità: 198 km è la distanza media percorsa per raggiungere il campeggio. 

Estate 2022: destinazioni italiane in cima alla classifica delle ricerche 

Le vacanze 2022 sono state all’insegna di un turismo locale e di prossimità, con le regioni Toscana (30%), Sardegna (11%) e Puglia (8%) che primeggiano nella classifica delle ricerche, seguite da Emilia Romagna, Marche e Veneto. 

Spunta tuttavia anche una destinazione straniera, la Corsica, scelta per la combo perfetta tra bellezza del territorio e vicinanza. 

Italiani sì, ma anche stranieri, che stanno tornando a trascorrere le ferie nei campeggi italiani: secondo Campings.com, Francia (38%), Germania (22%) e Benelux (3%) sono state le principali zone di provenienza. 

L’Italia si conferma nuovamente uno dei paesi europei chiave per il turismo open air: «Un segnale positivo, questo, che dovrà incoraggiare i campeggi a sviluppare le loro proposte per offrire un servizio sempre più completo e su misura», commenta Jérôme Mercier, Direttore Generale di Campings.com. 

Soggiorni in campeggio: pubblico variegato e servizi adatti ad ogni esigenza A coloro che hanno ancora una visione un po’ antiquata del campeggio, Campings.com risponde che l’organizzazione di vacanze all’aria aperta è adatta ad ogni età: il 25% dei vacanzieri è infatti compreso tra i 35 ed i 44 anni, seguito dalla fascia 25 - 34 che rappresenta il 23% e dalla 45 - 54 che equivale al 20%. 

Largo ai giovani, giovanissimi e famiglie, con animali o senza, ed alle sempre più ampie possibilità di trascorrere un soggiorno che si adatti perfettamente alle esigenze di tutti, grazie a soluzioni confortevoli e moderne, e tariffe accessibili. In proposito, nel 2022 la spesa media degli italiani in campeggio è stata di circa 617 €, -12% rispetto al 2021 e -30% rispetto al carrello medio degli stranieri in Italia. 

A proposito di Campings.com

Presente sul mercato francese dal 2008, Campings.com elenca oggi oltre 3.500 campeggi nelle maggiori destinazioni europee: Italia, Francia, Spagna, Germania, Benelux, Croazia, Portogallo e Slovenia. 

Combinando turismo e tecnologia con la profonda conoscenza del settore, il gruppo è rapidamente diventato lo specialista del campeggio, e detiene la piattaforma di riferimento per la prenotazione di soggiorni all’aria aperta in Europa. Ad oggi, il catalogo di Campings.com conta più di 3.500 strutture referenziate in 7 paesi, dai campeggi familiari ai complessi 5 stelle, indipendenti o membri di un gruppo. 

Grazie ad un modello di distribuzione multicanale - agenzie di viaggio, comitati aziendali, OTA e reti di grande distribuzione - la piattaforma è una fonte importante di clienti per i fornitori di alloggi: un milione di vacanzieri si sono fidati di Campings.com nel 2022!