Garanzie finanziarie per impianti di smaltimento rifiuti: cosa c'è da sapere - Magazine

Garanzie finanziarie per impianti di smaltimento rifiuti: cosa c'è da sapere

Attualità Magazine Giovedì 4 agosto 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Tutte le imprese che si occupano della gestione dei rifiuti di sedi produttive o centri abitati devono sottoscrivere delle garanzie fideiussorie che prendono il nome di garanzie finanziarie per impianti di smaltimento rifiuti.

Nei centri urbani e nelle imprese si generano ogni giorno una quantità considerevole di rifiuti, a partire dagli scarti di lavorazione prodotti dalle attività produttive fino agli scarti alimentari, packaging in plastica, rifiuti sanitari, oggetti vecchi e rotti, mezzi di trasporto, batterie, elettrodomestici vecchi e così via.

Gli impianti di rifiuti lavorano per smaltire tutto il materiale scartato e numerosi sono i materiali pericolosi, tossici e inquinanti che finiscono per essere demoliti, per questo motivo è obbligatorio seguire una serie di regole e normative finalizzate a minimizzare l’impatto sull’ambiente. Ma cosa sono le garanzie finanziarie? Puoi scoprirlo all’interno di questo articolo.

Garanzie finanziarie impianti rifiuti: cosa sono e come funzionano

Il Codice dell’Ambiente, DL n. 152 del 3 aprile 2006, stabilisce che la gestione dei rifiuti rappresenta un’attività di interesse pubblico che necessita di normative rigide per poter garantire la protezione dell’ambiente in cui viviamo.

Le imprese di smaltimento rifiuti devono necessariamente tener conto delle tipologie di rifiuti trattati e della loro pericolosità, devono rispettare delle precise procedure di sicurezza ed eliminare qualsiasi pericolo per la contaminazione dell’aria, delle risorse idriche e della terra ma anche e soprattutto per la salute dell’uomo.

Per questo motivo, l’articolo 29 del Codice dell’Ambiente prevede l’obbligo di sottoscrizione delle garanzie finanziarie impianti di smaltimento rifiuti, finalizzate alla gestione di eventuali incidenti che potrebbero provocare danni alla salute delle persone e all’ambiente. Le imprese di smaltimento rifiuti, senza le garanzie finanziarie, non possono ottenere l’autorizzazione a esercitare la loro attività.

Quali sono le garanzie finanziarie impianti smaltimento rifiuti

Le forme più note di garanzie finanziarie smaltimento rifiuti sono il deposito cauzionale, la polizza fideiussoria e la fideiussione bancaria: nel primo caso è sufficiente depositare la somma richiesta come garanzia, mentre la polizza fideiussoria prevede la sottoscrizione assicurativa da stipulare presso una compagnia autorizzata che si impegna ad intervenire in caso di necessità.

La fideiussione bancaria, invece, permette di ottenere le garanzie necessarie attraverso la stipula di un accordo di copertura con la propria banca.

La polizza fideiussoria è una soluzione valida per coloro che dispongono di grandi somme di denaro da poter depositare come garanzia. In alternativa, si può optare per la polizza fideiussoria e la fideiussione bancaria.

La garanzia finanziaria deve essere presentata per ogni anno di iscrizione all’Albo e in base alle tipologie di smaltimento è necessario selezionare una delle seguenti categorie: 1,5,8,9 e 10.

Per semplificare la richiesta di garanzie finanziarie con gli istituti bancari è possibile accedere alle agevolazioni di società assicurativo-finanziaria in collaborazione con gli istituti di credito autorizzati, che prendono il nome di Garanzia Italia: le garanzie finanziarie sono caratterizzate da condizioni agevolate e controgarantite dallo Stato Italiano.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale della società e l’elenco degli istituti di credito convenzionati con offerte attive in materia di protezione ambientale.