Concerti Magazine Lunedì 29 marzo 2004

Il giovedì è live

Potrei definirlo “l’eterno ritorno” quello che spinge Andrea “Is” Ferraris ad incarnare ogni volta progetti musicali così distanti eppure sempre tanto appassionati e ragionati. Considerandomi un "completista" dei suoi lavori, giovedì ho voluto assolutamente essere presente per vedere cosa cacciava fuori dal cappello a cilindro. Ammetto che il monicker suonasse molto old-fashioned/hard-core e potevo anche credere che Is avesse deciso di martellare gli ampli come si usava nella seconda metà degli anni ottanta. Sbagliavo di molte misure.

Gli alessandrini One by One (l’altra metà è Enrico Brunoldi, anche lui Deep End) fluttuavano in una ambient chitarristica, molto delicata, “disturbata” spesso da sample ed effetti che finivano per costituirne la colonna vertebrale. Può essere che la struttura live non sia la situazione migliore per goderne i suoni e le atmosfere, ma se lo spettatore fosse riuscito sufficientemente a estraniarsi, forse avrebbe potuto trovare la stessa sintonia dei due chitarristi. Dovendo trovare il pelo nell’uovo, è proprio la magmatica poliedricità di Andrea Ferraris a dar la sensazione che i One By One siano soltanto un side project secondario ai suoi impegni principali, ma pur sempre di gran classe.

La serata è stata aperta invece da Eniac aka Fabio Battistetti, one laptop band, agitatore e promotore di una electro obliqua ma dai gran beat che avrebbe meritato molto di più, nel senso che, aprire una serata con tal elettronica è come iniziare una cena di gala direttamente dal tiramisù.

Gli headliner invece, direttamente dalla Wallace rec. si sono presi il loro tempo ed hanno interpretato un post-rock personale e svincolato dai mostri sacri di Chicago e co. I Yellow Capra hanno usato con padronanza strumenti tradizionali come il violoncello, riuscendo ad inserirli nel sound come se fosse la cosa più consueta di questo mondo. Tre bands musicalmente distanti tra loro, ma accomunate dalla ricerca e dalla continua sperimentazione. Giovedì prossimo ancora più interessante visto che i New Black da Chicago ci arrivano sul serio, ma non è la stessa cosa… Chi ci sarà sentirà!

Marco Giorcelli

Nella foto in alto: Fabio Battistetti
Nella foto in basso: Andrea Ferraris dei One by One
Tutte le foto sono di Federico Tixi

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film