Vendere casa a Torino: con questi consigli è più facile - Magazine

Vendere casa a Torino: con questi consigli è più facile

Attualità Magazine Mercoledì 8 giugno 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Chi ha intenzione di vendere casa a Torino dovrebbe mettere in atto alcuni semplici accorgimenti che possono contribuire a rendere più semplice il conseguimento di tale obiettivo. Prima di tutto, però, è indispensabile verificare con la massima attenzione le condizioni dell’immobile. Con tutta probabilità, infatti, i potenziali acquirenti prima di visitare la casa si informeranno a proposito degli aspetti su cui dovranno concentrare la propria attenzione. Ecco perché il venditore dovrebbe effettuare un sopralluogo complessivo degli impianti e delle strutture, eventualmente con il supporto di un professionista del settore. Nel caso in cui le condizioni riscontrate non siano buone, può valer la pena di intervenire in maniera radicale. Ovviamente, se si mette in vendita una casa che presenta dei difetti, la prima conseguenza con cui si ha a che fare è quella di un deprezzamento.

Come rendere la casa invitante. Nessun dettaglio può essere trascurato nel momento in cui ci si dà da fare per rendere invitante l’immobile. L'ingresso, per esempio, deve essere considerato un po’ il biglietto da visita dell’abitazione, e per questo motivo deve essere curato in maniera meticolosa, affinché i visitatori siano incuriositi e invogliati a entrare. In una casa con giardino, per esempio, è consigliabile rimuovere tutti gli ingombri dal vialetto, asportare le erbacce e tagliare le siepi e il prato. La porta, a sua volta, deve essere lucidata e pulita, perché ogni difetto deve scomparire. Ancora, è bene accertarsi che il campanello funzioni come si deve e che la luce sul pianerottolo illumini a dovere. Al posto del contenitore porta ombrelli è meglio mettere due vasi con fiori.

Aumentare lo spazio. Per molte case in vendita, i mobili sono un grande punto debole. Anche nel caso in cui essi non rientrino nella vendita, vengono comunque visti e influenzano la percezione delle persone che visitano l’appartamento. Inoltre, fanno apparire gli ambienti più stretti e più piccoli, il che ha un effetto negativo sul risultato che si spera di ottenere. Una quantità eccessiva di mobili tende a distrarre e impedisce di vedere gli spazi veri della casa. Ecco spiegato il motivo per il quale i mobili più mal ridotti e più ingombranti devono essere rimossi, affinché gli altri possano essere disposti in maniera corretta. In questo modo, si recupera un bel po’ di spazio e si invoglia il potenziale compratore.

Vendere grazie a Casavo. Se ci si trova in difficoltà e non si riesce a trovare un compratore affidabile a Torino, si può sempre fare riferimento a Casavo, una realtà specializzata nel settore dell’instant buying che è presente non solo nel capoluogo piemontese, ma anche a Verona, a Bologna, a Firenze, a Roma e a Milano. Non solo: dal 2020 Casavo è anche in Spagna, visto che ha aperto una sede operativa a Madrid. Il principale obiettivo di Casavo consiste nel regalare al cliente il migliore servizio possibile e un’esperienza ottimale.

Come opera Casavo. Il modus operandi di questa piattaforma è davvero semplice da spiegare: tutto si basa sulla compravendita di immobili, che avviene senza eccessivi vincoli burocratici e in maniera veloce. Casavo mette a disposizione dei venditori e dei compratori una soluzione alternativa rispetto al classico processo di acquisto e di vendita delle case, approfittando delle opportunità concesse da una tecnologia all’avanguardia. Il vantaggio più significativo è quello della riduzione dei tempi. Non serve più perdere mesi e mesi per concludere l’affare, e nel giro di poche settimane è già tutto pronto. Casavo, in più, dopo avere comprato un immobile lo ristruttura e solo dopo lo rimette in vendita: ciò consente di generare valore aggiunto tanto per il mercato quanto per il singolo consumatore.