Mascherina al lavoro ancora obbligatoria, anche senza ordinanza: fino a quando ed eccezioni - Magazine

Mascherina al lavoro ancora obbligatoria, anche senza ordinanza: fino a quando ed eccezioni

Attualità Magazine Lunedì 9 maggio 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Le mascherine sul posto di lavoro sono ancora obbligatorie, almeno fino al 15 giugno 2022. Questa la decisione stabilita dai ministeri del Lavoro e della Salute in accordo con i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Confindustria e le associazioni del mondo datoriale, dopo che l'ordinanza firmata dal ministro Speranza il 28 aprile 2022 aveva solo «raccomandato» l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale sui luoghi di lavoro.

Il protocollo sottoscritto dalle rappresentanze di imprese e lavoratori non fa che propogare di 8 settimane quello in vigore dal 6 aprile 2021, che prevede l'obbligo di indossare la mascherina «in tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro, al chiuso o all’aperto». La mascherina è dunque ancora obbligatoria per chi lavora insieme ad altre persone non solo in ambienti chiusi, ma anche all'aperto. L'unica eccezione riguarda chi lavora in condizione di isolamento, che non è tenuto a indossarla.

A seguito della firma del protocollo, il ministro Speranza ha recentemente spiegato in un'intervista televisiva che non si tratta di un obbligo normato da un'ordinanza del ministero della Salute (e infatti l'ordinanza in vigore stabilisce unicamente che la mascherina debba essere indossata solo sui mezzi di trasporto, all'interno di cinema, teatri, locali di intrattenimento e musica dal vivo e impianti sportivi al chiuso, nonché scuole e strutture sanitarie): l'obbligo è stato fissato dalle organizzazioni di rappresentanza del mondo del lavoro che indicano l'utilizzo della mascherina come corretto.