Guida all'assicurazione furto e incendio - Magazine

Guida all'assicurazione furto e incendio

Attualità Magazine Sabato 26 marzo 2022

Clicca per guardare la fotogallery Altre foto

Magazine - L'automobile è una proprietà di grande valore, così come tutti i veicoli a motore; si tratta difatti di beni che anche da usati presentano costi non indifferenti, dunque una spesa cospicua.

Questo semplice fatto implica che, in caso di danneggiamento o furto del veicolo, il possessore subisce un netto danno economico. Non è una cosa rara d'altronde che i veicoli vadano perduti a seguito di malfunzionamenti o incidenti, oppure che vengano rubati.

Per tutelarsi, un proprietario può scegliere di giocare d'anticipo andando a garantirsi una copertura assicurativa che copra questi malcapitati eventi: l'assicurazione furto e incendio. A tal proposito, segui il link https://www.autotorino.it/assicurazioni per ottenere maggiori informazioni.

In cosa consiste questa forma assicurativa?

L'assicurazione furto e incendio è probabilmente una delle assicurazioni più comuni, soprattutto per coloro che intendono tutelare il proprio investimento automobilistico.

Questa assicurazione al contrario di quella RC Auto, obbligatoria per legge, non va a risarcire un altro guidatore in caso di incidente, bensì serve a tutelare direttamente colui che la stipula. Guasti elettrici o di natura più complessa, incidenti e malfunzionamenti possono portare a eventi nefasti per un veicolo a motore: scoppi improvvisi e incendi sono tra i più comuni, soprattutto quest'ultimi che seppure inizialmente meno lesivi delle esplosioni, possono facilmente arrivare a distruggere completamente una vettura.

Nel caso si verifichino danneggiamenti di questo genere, l'assicurazione furto e incendio prevede una copertura totale o parziale del danno subito, così che si possa essere rimborsati parzialmente o totalmente del costo del proprio mezzo. Fanno eccezione gli incendi causati in seguito all'azione di un altro guidatore, nel qual caso trattandosi di un incidente stradale si fa riferimento all'RC Auto.

L'assicurazione furto e incendio, come suggerisce il nome, agisce anche in caso di furto! Ciò però non significa che funziona solo se l'auto viene sottratta, bensì i risarcimenti previsti dall'assicurazione possono anche agire sui tentativi di scasso rimborsando un ammontare sufficiente ad eseguire delle riparazioni mirate. L'assicurazione va inoltre a risarcire anche i furti di componenti del veicolo, dunque copre anche la sottrazione di singole parti e non solo di tutto il mezzo.

Quanto costa questa assicurazione?

I costi dell'assicurazione furto e incendio sono molto variabili: presentano indubbiamente una base calcolata sul valore del mezzo assicurato, ma esistono delle formule per cui è possibile pagare somme aggiuntive a discrezione dell'assicurato.

Per calcolare efficacemente la somma da versare, gli assicuratori fanno fede al prezzo d'acquisto dell'auto che dovranno assicurare se si tratta di un nuovo veicolo, mentre in caso di auto usata vengono solitamente effettuate delle valutazioni del valore di mercato.

L'assicurazione furto e incendio costo varia notevolmente non solo in base al valore del mezzo assicurato, bensì anche al luogo in cui viene stipulata la polizza. Le tariffe sono difatti le più disparate e possono variare a seconda delle compagnie presenti sul territorio così come alle diverse offerte del mercato assicurativo.

Per avere un'idea indicativa di quanto si potrebbe andare a pagare è bene dunque tenere principalmente fede al valore della propria auto tenendo conto che all'incirca bisogna ragionare sui 20/30 euro ogni mille euro di costo del veicolo.

Fotogallery