Ecco 2 cose che potrebbero impedire alla criptovaluta di avere successo nei prossimi 5 anni - Magazine

Ecco 2 cose che potrebbero impedire alla criptovaluta di avere successo nei prossimi 5 anni

Attualità Magazine Lunedì 7 marzo 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Il boss di Block, amante di Bitcoin, Jack Dorsey, espone 2 cose che potrebbero impedire alla criptovaluta di avere successo nei prossimi 5 anni.

Jack Dorsey cofondatore di Twitter e CEO di Block dice che il bitcoin non riuscirà a diventare mainstream se non riuscirà a superare le critiche persistenti.

Un altro ostacolo è se i VC (Venture Capital) e le grandi aziende arriveranno a dominare lo spazio crittografico, ha affermato in un evento Twitter Spaces. I segni del successo saranno una maggiore trasparenza, partecipazione e utilità quotidiana, ha affermato il CEO di Block.

I Punti deboli di Bitcoin secondo Dorsey

Il miliardario Jack Dorsey è noto per la sua difesa del bitcoin, ma continua a pensare che la criptovaluta abbia degli ostacoli da superare prima che possa prosperare.

Durante una discussione su Twitter Spaces questa settimana, il cofondatore di Twitter e CEO di Block ha condiviso due fattori principali che potrebbero frenare l'adozione mainstream del bitcoin (e forse farla fallire) nei prossimi cinque anni.

«Se continua a essere sepolto in molte critiche, significa che non stiamo facendo un ottimo lavoro nel mostrare come funziona, educando intorno alle critiche che le persone hanno e nel tentativo di sminuirle» ha detto Dorsey in un scambio con l'ospite Roelof Botha, partner di Sequoia Capital.

Sebbene la criptovaluta sia cresciuta in popolarità, ha dovuto affrontare ripetute critiche su diversi fronti. Alcuni affermano che la volatilità del bitcoin lo mette in dubbio come riserva di valore, mentre il suo processo di mining ad alta intensità energetica ha sollevato preoccupazioni ambientali.

Il rischio di truffe è al primo posto per i regolatori - uno ha chiamato criptovalute semplicemente frode, clamore e rumore- mentre altri le descrivono come uno schema Ponzi inteso a intrappolare gli investitori.

Per evitare truffe basta affidarsi a piattaforme affidabili come Bitcoin Buyer, per esempio. E anche capire come funziona il mercato delle criptovalute aiuta ad evitare errori.

Un panorama normativo confuso non ha aiutato. Il vice di Warren Buffett, Charlie Munger, proprio questa settimana ha cestinato le criptovalute confrontandole con le malattie sessualmente trasmissibili. La seconda barriera al successo del bitcoin, secondo Dorsey, è la spinta dei venture capitalist e delle società nella sfera delle criptovalute.

Molti nella comunità vedono le criptovalute come un modo per scrollarsi di dosso il ruolo di Big Tech e Wall Street come guardiani di Internet e della finanza tradizionale. Un principio fondamentale dei suoi sistemi basati su blockchain è che dipendono da individui collegati piuttosto che da un intermediario centrale.

«Risale a un modello centralizzato in cui le persone in realtà non lo possiedono - ha detto Dorsey - E l'unico successo nella mia mente è che le persone possono davvero vederlo e possederlo davvero, in particolare, la parte più importante di esso, che è il denaro e la valuta che usiamo ogni giorno per effettuare transazioni in tutto il mondo» ha aggiunto .

Da quando si è dimesso dalla carica di CEO di Twitter nel novembre dello scorso anno, Dorsey ha concentrato sempre più i suoi sforzi sui progetti bitcoin. In precedenza ha detto che non c'è niente di più significativo nella sua vita di bitcoin su cui lavorare.

Cosa sever a Bitcoin per avere successo in futuro?

Ha anche condiviso ciò che secondo lui ci vorrebbe per il trionfo del bitcoin e delle criptovalute in generale.

«Per bitcoin – e in tutti gli altri progetti che lo circondano – penso che se aumenteremo la trasparenza entro i prossimi cinque o dieci anni; se stiamo aumentando la partecipazione e quella partecipazione è rappresentata a livello globale; se stiamo fornendo utilità quotidiana, specialmente sotto forma di valuta, a livello globale, questo è un successo».

Dorsey ha evidenziato alcune delle carenze del bitcoin e ha affermato che ha ancora bisogno di lavoro prima che possa diventare una valuta globale. «C'è quel ciclo di sviluppo deliberato, ma lento, per bitcoin perché la comunità di sviluppatori che lo circonda è molto cauta, perché questa è pensata per essere una rete monetaria globale». «Questo è pensato per essere un potenziale sostituto del dominio del dollaro USA, e non puoi rovinarlo» ha aggiunto.