Come cambiare scuola superiore in corso? - Magazine

Come cambiare scuola superiore in corso?

Attualità Magazine Venerdì 11 febbraio 2022

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Un recente sondaggio ha definito il cambio di residenza come la terza maggiore fonte di stress tra gli adulti, dietro il lutto e il licenziamento. Traslocare significa dover fare i conti in pochi giorni con una lista di cose da fare eccessiva, pur continuando a condurre la propria vita quotidiana (lavoro, figli, ecc.) ed è un impatto emotivo importante se si pensa agli affetti che si lasciano.

Anche per i bambini e i ragazzi il trasloco è fonte di stress. Lo è a maggior ragione quando è sinonimo di cambio di scuola, liceo o università. Passare da una struttura all'altra significa dover ricominciare tutto da capo. Non perdi necessariamente i tuoi vecchi amici (anche se le lunghe distanze in genere influiscono sulla qualità dei rapporti) ma in ogni caso non hai altra scelta che cercare di integrarti a dovere nella tua nuova classe e nella sua nuova scuola.

Fatta eccezione per i più scafati, che riescono a farsi conoscere in una manciata di minuti, è spesso un'operazione delicata. Devono riuscire a integrare le cerchie già esistenti e iniziare scegliendo la cerchia giusta.

Tuttavia, a volte cambiare città è inevitabile, come nel caso dei genitori di Giulio che hanno lasciato una vita di precariato nel mezzogiorno d’Italia per ottenere un lavoro stabile nella Capitale. E così Giulio ha ricominciato tutto d’accapo iscrivendosi! al Liceo Scientifico di Roma Trieste Salario per continuare a seguire la sua grande passione: la chimica.

Quali sono stati i passaggi che hanno dovuto compiere i genitori per effettuare un cambio di scuola in corso? I passaggi non sono complicati, anzi sono nati per essere effettuati anche dallo studente in totale autonomia se è già maggiorenne. In linea di massima quello che bisogna fare è:

  • Recarsi alla vecchia scuola, spiegare le motivazioni della richiesta di cambio di istituto e chiedere un nulla osta (moduli prestampati facilissimi da compilare);
  • Incontrare il preside della nuova scuola e consegnare il nulla osta più la richiesta effettiva di iscrizione;
  • Attendere l’accettazione della nuova scuola;
  • La vecchia scuola consegnerà al nuovo istituto tutto lo storico dello studente.

Effetto psicologico del cambio di istituto

Al di là della burocrazia, ciò a cui bisogna fare particolarmente attenzione è l’effetto psicologico del cambio scuola e città, poiché questo processo non è facile per tutti. Arrivare in un nuovo istituto significa dover integrare le regole molto rapidamente, assimilare l'identità di tutti gli adulti che compongono la comunità educativa il più rapidamente possibile, adeguandosi al livello richiesto dai docenti. Un grado di complessità maggiore si raggiunge quando il cambio di sede avviene durante l'anno scolastico.

Anche in un istituto ideale, dove tutti sono armati delle migliori intenzioni, l'allievo che arriva durante l'anno è necessariamente stigmatizzato. Progetti, presentazioni, gruppi di ogni tipo: tutto gli ricorderà che a settembre non c'era e che tutto è stato costruito senza di lui.

Di fronte ai problemi legati ai cambiamenti di istituto si possono adottare diverse posizioni. Possiamo decidere che spetta a genitori e studenti affrontare le loro scelte di vita da adulti. Ma il ruolo dell'Educazione Nazionale è quello di sostenere ogni studente verso il successo, dunque il supporto dovrebbe essere anche ad appannaggio della scuola. Psicologicamente, arrivare una mattina in mezzo a una trentina di studenti che si conoscono da mesi o anni è complicato.

Sebbene sia indubbiamente difficile da attuare, in ogni istituto sarebbe assolutamente necessario un programma di sostegno e follow-up per gli alunni appena arrivati. Ne avrebbe particolarmente bisogno una categoria di alunni: quelli che sono stati appena esclusi dal consiglio di disciplina e sono stati riassegnati altrove. In genere sono in perdita in quasi tutti i modi, e il cambiamento di stabilimento non ha solo lo scopo di isolarli dall'universo in cui hanno precedentemente trasgredito le leggi, ma anche di consentire loro di ricominciare e cogliere una nuova possibilità di comportarsi bene e avere successo a scuola.