Sanremo 2022, com'è quest'anno la città durante il Festival? - Magazine

Sanremo 2022, com'è quest'anno la città durante il Festival?

Attualità Magazine Giovedì 3 febbraio 2022

di Silvia Frattini
Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Il Festival di  Sanremo è cominciato, tra grandi esibizioni di artisti in gara e super ospiti, intermezzi comici e outfit stravaganti per scendere le scale dell’Ariston.

Ma che aria si respira in città, fuori dalle porte del Teatro più famoso d’Italia e dal celebre Casinò?
Rispetto all’epoca pre-Covid, durante la quale la gente brulicava per le strade sanremesi intasandole, le piazze erano adornate da palchi dedicati alle esibizioni degli emergenti e gli artisti in gara potevano scendere in strada a fare una passeggiata o concedere interviste faccia a faccia, il quadro è molto più spoglio.

Si passeggia tranquillamente per le strade della città dei fiori senza dover spintonare il malcapitato vicino, i controlli della polizia con tanto di metal detector non cominciano più dall’edificio del Palafiori, bensì in zona Ariston dove praticamente l’accesso è negato a tutti i curiosi per evitare inutile assembramenti.

Camminare goliardicamente sul green carpet nelle ore morte non è cosa nell’edizione 2022 del Festival, anche perché pure quello è stato ridotto a zona Ariston, mentre un tempo attraversava tutta piazza Colombo, che ospitava anche uno dei palchi dove si esibivano gli artisti emergenti e non. In alternativa, al largo delle coste sanremesi, vi è la Costa Toscana tutta illuminata, che sotto la direzione di Orietta Berti e Fabio Rovazzi vede un susseguirsi di artisti.

Gli artisti escono dalle stanze del proprio hotel solo per le conferenze stampa ufficiali, le prove e l’esibizione all’Ariston. È praticamente impossibile riuscire a incrociare qualcuno di loro di corsa per le strade di Sanremo e tutte le interviste che si riescono a schedulare vengono fatte in streaming o telefonicamente, mai di persona.
Le foto che le star della 72esima edizione concedono sono quelle dal green carpet a dovuta distanza, non il consueto selfie col fan attaccato alle transenne.