Carlo Verdone a Genova - Magazine

Cinema Magazine Venerdì 5 marzo 2004

Carlo Verdone a Genova

Magazine - L’amore è eterno finchè dura. Un aforisma che deve aver colpito Carlo Verdone, che l’ha promosso a titolo del suo nuovo film, di cui è regista e protagonista insieme a Laura Morante e Stefania Rocca.
E venerdì 5 marzo Verdone è arrivato a Genova per promuovere questa sua ultima fatica. La gremitissima conferenza stampa che l'ha visto protagonista ha avuto luogo proprio qui, a mentelocale café.

L’amore è eterno finchè dura è un film che si distacca da quelli a cui il regista romano ci ha abituati in questi ultimi anni: non più corale come è stato Ma che colpa abbiamo noi, meno “comico” di Viaggi di nozze e Gallo cedrone. Più maturo, questo sì. Si parla d’amore, ma senza la ricerca della “battuta ad ogni costo”. Gilberto è un oculista cinquantenne sposato con Tiziana, una quarantenne psicologa brillantemente interpretata da Laura Morante. Lui, Gilberto/Verdone, decide di partecipare ad uno Speed-date, il gioco che permette a single – e non – di ricercare un partner in tre minuti. La crisi con la moglie, che lo scopre, è inevitabile: Tiziana caccia di casa il marito, e Gilberto viene accolto dal collega di lavoro Andrea e dalla sua compagna, Carlotta (interpretata da Stefania Rocca).
E se Tiziana, che in realtà ha a sua volta parecchi scheletri nell’armadio, non è in grado di mettere in pratica i consigli che ogni giorno elargisce ai suoi pazienti, Gilberto si trova a dover ricominciare tutto da capo. E a capire che forse l’amore bisogna affrontarlo senza farsi troppi problemi.

A Carlo piace ricordare le due attrici che l’hanno accompagnato in questo suo viaggio nel variegato mondo dei rapporti di coppia: «Con Laura e Stefania è nata una bellissima amicizia, tanto che ci chiamiamo due o tre volte alla settimana: ci siamo divertiti molto. Ho due nuove amiche e sono molto contento di questo». Gli chiedo chi, tra Carlotta e Tiziana - i due personaggi del film - sceglierebbe come compagna di vita: «Forse Carlotta è più effervescente: è una novità. Ma anche Tiziana, così fragile, fa tenerezza...nel film Gilberto ha fatto la scelta meno “ovvia”: ho voluto evitare la banalità».
Certo, ma nel film Carlo sembra anche lanciare un preciso messaggio: vivere separati è il modo migliore per far durare più a lungo una storia d’amore: «Da autore ti dico che quella è stata una soluzione “strategica”: quella di due persone che hanno una certa situazione alle spalle», precisa Verdone: «È possibile che, in questo modo, la storia vada avanti. Ma non è detto. Certo che questa è anche una soluzione che va contro l’idea di “nucleo familiare”, e che si adatta solo a coppie particolari in situazioni particolari».

Una piccola curiosità: prima di arrivare alla stesura definitiva, sono state scritte tredici versioni della sceneggiatura: «È la prima volta che mi succede. C’è stata infatti la giusta interferenza di Laura Morante, che inizialmente non voleva fare il film perché trovava troppo cinico il suo personaggio. La fragilità di Tiziana è venuta fuori proprio grazie al suo intervento: il film ha così raggiunto il giusto equilibrio».
Inevitabile è parlare, poi, di : sabato 6 marzo, infatti, a mentelocale ci si conosce attraverso il gioco che tanto successo ha ottenuto anche a Genova: ma le ragazze genovesi possono sperare di trovare Carlo qui domani, magari in cerca dell’anima gemella? «Beh, sarebbe divertente! Qualcuno ha detto che, con il mio film, io avrei screditato questo gioco: non è così, si tratta di un divertimento pulito e simpatico, che deve essere preso con leggerezza e curiosità, e poi...un mio amico si è pure sposato grazie allo Speed-date!»
A mentelocale abbiamo incontrato un Carlo Verdone rilassato e simpatico. E molti sono stati i fan che, all’ingresso del pub, lo hanno aspettato armati di carta, penna e macchina fotografica. Lui non si è negato e ha firmato mille autografi, con quel sorriso così timido e cordiale che da sempre lo contraddistingue.


Nella foto in alto: la vostra intrepida reporter mentre intervista Carlo Verdone
In basso: Verdone a mentelocale

Per vedere le foto della conferenza stampa a mentelocale clicca

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan