Concerti Magazine Sabato 6 gennaio 2001

masterizzare un LP: l’hardware

Magazine - Mentre per duplicare un comune CD ci si può avvalere di mezzi informatici, e le informazioni sui procedimenti e sulle attrezzature indispensabili abbondano in rete, per recuperare la vecchia collezione di dischi si può procedere in due modi: acquistare un CD recorder per uso audio tra i pochi modelli disponibili sul mercato (tra cui consigliamo i Pioneer, per esempio il modello 609, che, pur restando abbondantemente sotto il milione, dispone del controllo di balance utile per l’acquisizione di segnali analogici), oppure dotandosi di una ingresso phono da anteporre all’ingresso audio alto-livello del computer e di un masterizzatore.

Nel caso si proceda con il CD recorder, va posta particolare attenzione nella scelta del gruppo giradischi-braccio-testina e dello stadio phono dell’amplificatore. Nel caso non si disponesse più di un buon giradischi, esistono numerosi modelli entry-level per DJ nell’ordine del mezzo milione di lire (Gemini, Numark). Volendosi invece dotare di un modello definitivo si può optare per il Technics SL-1200 Mark 2, in produzione dal 1979: il punto di arrivo per ogni DJ, in dotazione ai migliori club del mondo (£ 1.300.000 circa).

Tutti i modelli citati dispongono di velocità 33 e 45 giri, adattatore per dischi 7”. La testina andrà acquistata a parte scegliendo tra i pochi modelli rimasti in produzione, ad esempio le Stanton o le Ortofon, da sempre usate in ambito radiofonico; l’ordine di spesa sarà di 70/200.000 lire.

Per quanto riguarda l’amplificatore ci potrebbero essere maggiori difficoltà a reperire un modello dotato di ingresso phono tra l’attuale produzione, problema che si può superare acquistando un mixer a due ingressi da DJ che, a un costo estremamente accessibile (da lire 200.000 in su) consente di poter disporre di due ingressi a basso livello per giradischi, di un ingresso microfono, dei controlli di tono e, soprattutto, consente di poter registrare su CD musica mixata; disponendo inoltre del balance consente di inviare il segnale a CD recorder che ne sono sprovvisti, ma che sono comunque ottimi apparecchi (come Philips, Marantz, Hitachi, Tascam).

Se si dispone di un’amplificatore antecedente il 1990, questo sicuramente disporrà di ingresso phono e si potrà soprassedere all’acquisto del mixer. Se invece il vostro amplificatore ne è sprovvisto, si può acquistare separatamente una scheda phono che innalza il livello del segnale che esce dalla testina (circa 2 mv) al livello di sensibilità necessario al CD recorder o all’ingresso della scheda audio del computer (circa 150 mv!). Esistono sul mercato solamente pochi modelli, per esempio Nad, ad un costo che oscilla sulle 300.000 lire; esistono anche modelli di prezzo inferiore ma non li consigliamo.

Agente Locale: fabio65

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Searching Di Aneesh Chaganty Thriller U.S.A., 2018 Dopo che la figlia sedicenne di David Kim scompare, viene aperta un'indagine locale e assegnato un detective al caso. Ma 37 ore dopo David decide di guardare in un luogo dove ancora nessuno aveva pensato di cercare, dove tutti i segreti vengono conservati:... Guarda la scheda del film