Assicurazione auto: prezzi in aumento con il 2022 - Magazine

Assicurazione auto: prezzi in aumento con il 2022

Attualità Magazine Martedì 12 ottobre 2021

Magazine - Sono tempi duri per gli italiani, che dopo la notizia ufficiale sull’aumento del costo dell’energia elettrica devono adesso fare i conti con altre stangate in vista, che potrebbero mettere gli automobilisti ancora più in crisi. Se infatti ad oggi il prezzo del carburante è ormai alle stelle, le più recenti statistiche mettono in guardia anche sul premio della RC Auto, che potrebbe salire fino al 10% nei primi mesi del 2022. Una ulteriore stangata che di certo non ci voleva, soprattutto in questo periodo, e che sembra dovuta all’aumento del traffico su strada registrato negli ultimi mesi.

L’assicurazione auto costerà il 10% in più

Per il momento non abbiamo dati certi in merito, ma dagli ultimi rapporti sembra ormai sempre più plausibile che nel 2022 l’assicurazione auto costerà di più. Assisteremo ad un aumento dei premi che sarà generalizzato in tutta Italia e che vedrà gli automobilisti costretti a spendere il 10% in più. D’altronde, dobbiamo considerare che ad ottobre 2021 il costo della RCA ha toccato i minimi storici ed è dunque inevitabile che prima o poi debba risalire. Se però per quanto riguarda l’energia elettrica ed il carburante sappiamo le ragioni che hanno condotto ad un aumento dei costi, molto meno scontato è il motivo che dovrebbe condurre ad un incremento anche dei premi per l’assicurazione auto.

Traffico in aumento: ecco perché aumenterà la RC Auto

Con ogni probabilità, il premio medio dell’assicurazione auto aumenterà per via dell’incremento del traffico su strada che è stato registrato negli ultimi mesi e in particolare dopo maggio 2021. Se infatti con la pandemia si era assistito ad un calo considerevole della circolazione su ruote, con l’estate la situazione si è capovolta e abbiamo potuto constatarlo tutti. A dare conferma di tale fenomeno però sono stati anche i dati raccolti da Waze, l’applicazione che monitora in tempo reale il traffico stradale. Già da maggio 2021 la media dei chilometri percorsi giornalmente dagli automobilisti ha superato quella rilevata nel periodo immediatamente precedente la pandemia ma non solo. A settembre 2021 l’aumento del traffico su strada è aumentato del 40% rispetto a febbraio 2020 e questo è un dato alquanto significativo. 

Ecco perché è decisamente plausibile un aumento dei prezzi della RC Auto nei primissimi mesi del 2022. Se su strada circolano più veicoli, il numero di sinistri aumenta inevitabilmente.

Adesso è tutto in mano alle compagnie assicurative

Se le previsioni non sono di certo positive per gli automobilisti, è comunque vero che l’ultima parola in merito spetta alle compagnie assicurative. Non è detto infatti che tutte scelgano di applicare un rincaro sul premio della RCA. Alcune potrebbero al contrario mantenere i prezzi stabili, senza andare incontro a perdite significative visto che nel corso del 2020 il numero di sinistri è calato in modo vertiginoso. 

Dal canto loro, gli automobilisti hanno sempre la possibilità di cambiare compagnia e valutare l’offerta più conveniente. Grazie al libero mercato e ai comparatori online al giorno d’oggi è semplice trovare soluzioni alternative, che permettano comunque di risparmiare sul premio dell’assicurazione auto.