Storia di Bitcoin: come è nata la criptovaluta? - Magazine

Storia di Bitcoin: come è nata la criptovaluta?

Attualità Magazine Giovedì 19 agosto 2021

Per molti Bitcoin ha aperto la strada a migliaia di altre criptovalute utilizzate oggi per attività finanziarie e di investimento. Vediamo nel dettaglio la storia di Bitcoin.

Magazine - Dagli umili inizi nel lontano 2008 al suo massimo picco di prezzo nel 2017, Bitcoin ha destato l’interesse di molti investitori.

Hemang Subramanian, assistente professore nel dipartimento dei sistemi informativi aziendali della Florida International University afferma per quanto riguarda Bitcoin: «Si tratta di un bene che non è controllato da un'entità centrale, che è sicuro, internazionale e fungibile, liquido e disponibile in un'offerta limitata per il commercio. Questa domanda unita a un'offerta quasi costante ha causato un aumento sproporzionato dei prezzi in breve tempo, attirando più investitori».

Alcuni direbbero che il viaggio di Bitcoin ha aperto la strada a migliaia di altre criptovalute utilizzate oggi per attività finanziarie e di investimento. Vediamo nel dettaglio lastoria di Bitcoin.

La storia di Bitcoin: quando tutto è iniziato

L'idea alla base di Bitcoin è stata presentata al mondo il 31 ottobre 2008, nel pieno della crisi finanziaria da una persona soprannominata Satoshi Nakamoto. Nakamoto in quella data ha pubblicato un messaggio su una mailing list di crittografia dal titolo "Bitcoin P2P e-cash paper". In esso era presente un collegamento a un white paper chiamato "Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System". Entrambi sono ancora disponibili online.

In questi documenti, Nakamoto ha esposto il concetto di Bitcoin come valuta digitale decentralizzata. Essere decentralizzati significa che non esiste un singolo amministratore, ma piuttosto un registro pubblico delle transazioni che chiunque può archiviare sul proprio computer. Comprare bitcoin è molto facile in questi giorni, e le monete possono anche essere scambiate tra gli utenti nella rete Bitcoin peer-to-peer senza intermediari.

Tuttavia all’epoca non era ancora stata creata la blockchain di Bitcoin, quindi non vi era ancora alcuna criptovaluta in circolazione. La data di nascita effettiva della blockchain di Bitcoin, e quindi dei primi 50 BTC, fu il 3 gennaio 2009, quando il fondatore di Bitcoin in persona minò il primo blocco, soprannominato il blocco numero zero. La prima transazione di prova è avvenuta circa una settimana dopo quando lo stesso Satoshi Nakamoto inviò 10 BTC ad Hal Finney.

A questo punto, Bitcoin non aveva alcun valore monetario reale. I minatori - computer che risolvono complessi problemi di matematica per estrarre nuovi bitcoin e verificare che le precedenti transazioni bitcoin siano legittime e accurate - scambiavano in quel momento Bitcoin solo per divertimento.

Ci è voluto più di un anno per la prima effettiva transazione economica, quando un uomo della Florida, Laszlo Hanyecz, ha negoziato per avere due pizze di Papa John, del valore di $ 25, consegnate per 10.000 BTC il 22 maggio 2010. Si può affermare che questa transazione ha stabilito il valore iniziale di Bitcoin pari a meno di 0,01$. 

A luglio dello stesso anno nacque ilprimo exchange di bitcoin, Mt. Gox e nel mese successivo (agosto 2010) iniziarono le prime compravendite regolari di bitcoin in dollari su piattaforme di scambio, ad un prezzo di circa 0,07$. Il suo valore, quindi, si era già moltiplicato di sette volte rispetto a maggio (soli quattro mesi prima). 

Da un minimo di pochi centesimi nel 2010 al massimo storico della fine del 2017, quando ogni bitcoin ha toccato $ 20.000, Bitcoin ha fatto molta strada e continua a dominare i mercati delle criptovalute.

Cronologia dei prezzi dei bitcoin

Nel febbraio 2011, il prezzo di bitcoin ha superato la soglia di $1. Nel giugno 2011, ha colpito la sua prima bolla, schizzando a circa $31 prima di ricadere all’interno dell’intervallo a una cifra.

Quasi due anni dopo, nell'aprile 2013, Bitcoin ha raggiunto i 200 dollari. Alla fine di novembre dello stesso anno, valeva più di $1.000. Poi è aumentato di dieci volte a $10.000 nel novembre 2017.

Il prezzo più alto di Bitcoin era di circa $19.650 a metà dicembre 2017, poi è crollato tremendamente negli anni successivi.

Nel 2021 è iniziata una costante salita che ha portato il valore Bitcoin ad una crescita vertiginosa. Al momento 1 BTC vale ben circa $46.000.

Quindi cosa c'è in serbo per il futuro di Bitcoin? Nessuno può dirlo con certezza, ma sembra che la criptovaluta diventerà predominante negli investimenti del prossimo futuro. Nonostante la moneta virtuale sia ben nota tra i trader per le sue oscillazioni di prezzo, molti credono che sia destinata a rimanere sul mercato.