Qual è il miglior wallet per criptovalute: i criteri per scegliere - Magazine

Qual è il miglior wallet per criptovalute: i criteri per scegliere

Attualità Magazine Venerdì 25 giugno 2021

Magazine - Quando si decide di investire orientandosi verso il mondo delle criptovalute, uno degli elementi più importanti da considerare è la scelta del wallet ideale. 

Il portafoglio criptovalute consente di conservare i propri titoli in previsione di una prossima occasione di compravendita: si tratta di portafogli virtuali, utilizzabili appunto per la gestione di questo tipo di prodotto finanziario. 

Investire nelle criptovalute oggi è una scelta molto diffusa, soprattutto tra coloro che operano con le piattaforme di trading online. 

Da quando il Bitcoin ha ricevuto molta attenzione anche da parte delle grandi multinazionali, questo tipo di prodotti finanziari hanno attirato molti investitori, in particolare chi predilige il breve termine o ama diversificare molto le proprie fonti di investimento. 

In ogni caso, specialmente per chi sta iniziando a muoversi in questo mondo, individuare un ottimo wallet per criptovalute è il punto di partenza ideale. 

Che cosa è un wallet per criptovalute

Il portafoglio per criptovalute è un prodotto elettronico, come abbiamo detto, una sorta di applicazione che consente di custodire e proteggere Bitcoin e altre valute simili. Grazie al wallet virtuale, è possibile effettuare transazioni e operazioni di compravendita con ogni genere di criptovaluta, rapidamente e con la massima sicurezza. 

È bene considerare che operare con le criptovalute non è facilissimo e, per quanto si possa credere, comporta sempre un certo margine di rischio. Affidarsi ad un portafoglio virtuale sicuro è quindi la prima regola per cercare di ridurre i rischi e rendere più fluide le operazioni. 

Principalmente, i wallet per criptovalute si dividono in due categorie: virtuali o fisici. I portafogli virtuali sono software, o meglio, applicazioni messe a disposizione in genere dalle piattaforme di trading che si occupano delle criptovalute. I wallet hardware, e quindi fisici, sono invece semplici chiavette Usb, protette da protocolli di sicurezza molto sofisticati. 

La scelta dipende essenzialmente dal proprio metodo di investire e dagli strumenti che si preferisce utilizzare

Wallet per critptovalute sotto forma di software

Per quanto riguarda i software, occorre fare una distinzione. Esistono wallet virtuali sotto forma di applicazioni per smartphone utilizzabili quindi con il proprio dispositivo mobile preferito. Chi utilizza invece un pc o un notebook, può utilizzare un wallet desktop, da scaricare sul proprio computer. 

L’alternativa sono i wallet online proposti dalle piattaforme di trading, che non richiedono l’installazione di programmi ma la registrazione alla relativa piattaforma. I broker più noti agli investitori, come eToro, ad esempio, forniscono ai propri utenti un wallet virtuale e permettono di operare con sicurezza su tutte le criptovalute. 

Wallet criptovalute sotto forma di hardware

I portafogli criptovalute hardware, ovvero sotto forma di chiavette, sono dispositivi digitali che si possono acquistare anche online e permettono di operare praticamente ovunque. Sono caratterizzati da un sistema operativo dedicato a questo tipo di attività e da diverse funzioni, che variano in relazione al modello e alla versione. 

Nella scelta di un wallet per le criptovalute, si consiglia, prima di tutto di verificare attentamente il livello di sicurezza e, soprattutto per i neofiti, di operare tramite un broker affidabile.