Corpicrudi - Magazine

Mostre Magazine Lunedì 2 febbraio 2004

Corpicrudi

Magazine - Samantha Cavagnaro è una danzatrice contemporanea. Sergio Frazzingaro è architetto e sound designer. Ma i due sono anche i creatori di una nuova realtà artistica genovese: Corpicrudi.
« è un’associazione culturale», spiega Samantha, «Il nome è ironico e rappresenta l’impatto visivo che caratterizza i nostri spettacoli. Un impatto immediato, asettico: non elaborato, insomma». I progetti dei Corpicrudi comprendono performance, videoproiezioni, esposizioni di foto e live-set: «Ci sono alcuni elementi costanti, che proponiamo in forma ibrida e inusuale al ritmo di musica pop-elettronica anni '80: l’attenzione focalizzata sul Corpo, l’attitudine al voyarismo, la sensibilità verso il dettaglio estetico, l’ossessionante ripetizione dell’azione, l’apparente assenza di pathos, il minimalismo gestuale che rende l’immagine pulita, fredda».

Corpicrudi hanno partecipato a numerosi festival artistici specifici: «Siamo stati ospiti presso la Città dell’arte Fondazione Pistoletto, in occasione della XVI edizione del Festival Internazionale di Arti Differenti Sensazioni. E abbiamo partecipato alla rassegna itinerante sul mondo musicale indipendente ( ), con tre scatti tratti da un nostro live-set all’Arena del Mare di Genova».
Ma il ricordo della prima performance realizzata dai Corpicrudi è legato a mentelocale cafè: «Nel 2001 ci siamo esibiti nel locale con lo spettacolo Ophelia che, tra breve, presenteremo alla rassegna romana di Giusi Caroppo, curatrice della sezione Arti Visive di ».
Samantha e Sergio saranno al Teatro della Tosse giovedì 5 febbraio, alle 21.00, per presentare CC01 - Rebirthing - un evento performativo intimo, in apertura dello spettacolo There where we were, della Compagnia Deja’ Donne’.

Si tratta di una videosequenza di fermo-immagini: un corpo in una stanza da bagno e una serie premeditata di gesti che lo porteranno ad abbandonarsi a un nuovo destino. Venerdì 20 febbraio alle 21.00 sarà la volta di CC02 – I love to see Corpicrudi, con Samantha Cavagnaro, Sergio Frazzingaro, Barbara Aiello e Martino Marini: «Martino ha composto il brano electro-clash che accompagnerà la performance», spiega ancora Samantha. E per quanto riguarda il futuro? «Un progetto grafico. Faremo un collage di foto e le riuniremo in tavole grafiche. Il tutto presentato sotto forma di diario. Protagonista sarà Samantha Stella, personaggio che io stessa impersonerò». Rebirthing, I love to see Corpicrudi e Pop saranno inoltre proiettati, dal 7 al 28 febbraio, ad Artexpo.Mexico.04, la rassegna di video, arte digitale e fotografia che riunirà 77 artisti internazionali presso il Solaris Observatorio, centro sperimentale di cortometraggi, lungometraggi e arte visiva in Michoacan, Mexico.

Nella foto Samantha Cavagnaro e Sergio Frazzingaro in una performance

Potrebbe interessarti anche: , Ad Ascona la mostra tematica Arte e Perturbante , Biennale di Venezia 2017: Viva arte Viva. Da Roberto Cuoghi a Damien Hirst , Lucca Comics 2016: Da Zerocalcare a Gipi, fino ai Cosplay , Anime nere: la Calabria tra letteratura e cinema , Addio a Mario Dondero, fotografo del '900 più vero