Chi è in grado di amare non può concepire l’abbandono degli animali - Magazine

Chi è in grado di amare non può concepire l’abbandono degli animali

Attualità Magazine Giovedì 17 giugno 2021

Magazine - Guardando semplicemente i telegiornali ogni giorno, ci può apparire evidente come sia praticamente impossibile arrivare anche solo a comprendere una parte del comportamento umano. Ci sono gesti folli, scelte sconsiderate, avvenimenti che ci lasciano increduli e con gli occhi sbarrati. Recitava un vecchio adagio “ognuno sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile, sempre”. Tutto questo ci indica come non sia corretto giudicare, anche perché di un episodio non possiamo conoscere i retroscena e tutti i motivi che hanno portato ad azioni che non comprendiamo. Ma, in questa affermazione, ricca di senso, c’è un dettaglio che poi va aggiunto: ci sono dei comportamenti che invece proprio non possono essere compresi, poiché non può esistere alcun fondamento che possa in qualche modo motivarli o giustificarli. Parleremo in particolare in questo articolo dell’abbandono degli animali.

Il fenomeno dell’abbandono degli animali

In Italia, ogni anno, vengono abbandonati circa 50 mila cani e 80 mila gatti. Questi dati vanno a sommarsi ai 900 mila animali randagi che già sono presenti nelle nostre strade. Purtroppo, l’80% degli animali che non hanno avuto la fortuna di trovare una famiglia che li accudisca corre il rischio di essere vittima di un incidente, di morire di stenti o di subire dei maltrattamenti. Cosa ancora più frequente per gli animali abbandonati, che sono ancora più in difficoltà nell’affrontare le insidie della strada non essendo abituati a vivere in quel contesto. Eliminare questo triste fenomeno sembra molto difficile, nonostante siano previste delle pene e delle multe anche salate.

Un amore a quattro zampe

A fronte di questi dati così sconfortanti, ci teniamo anche a sottolineare come esistano tantissime persone che invece amano gli animali e accolgono un cane, un gatto o anche più di uno nelle proprie case e nei propri giardini, donando loro una enorme quantità di affetto, ricambiata da un amore senza pari: attualmente in Italia ci sono circa 6.800.000 cani e 8.500.000 gatti che condividono la propria vita con una famiglia!

Come salutare degnamente i nostri amici a quattro zampe

Purtroppo sia i cani che i gatti hanno una caratteristica in comune che ci costringerà, prima o poi, a dover affrontare un momento enormemente doloroso: la loro vita media è decisamente più breve della nostra e quindi, quasi sempre, li vedremo andar via con una sofferenza che solo chi ha un animale domestico può comprendere fino in fondo. Quello che possiamo fare è dar loro il saluto che meritano con Anima-li-amo, conservando così per sempre il ricordo di tutto l’amore incondizionato che ci hanno regalato.