Cinque cose che non sai sul CBD - Magazine

Cinque cose che non sai sul CBD

Attualità Magazine Mercoledì 26 maggio 2021

Magazine - Il CBD (Cannabidiolo) appartiene ad una famiglia di composti chiamati cannabinoidi. Queste sostanze, se consumate dagli esseri umani possono influenzare i recettori del cervello e influenzarne il funzionamento. Esistono diversi prodotti in commercio, assolutamente legati, che servono per curare moltissimi disturbi.

In questo sito, ad esempio, potrete acquistare integratori, pillole e tanto altro, tutto a base di CBD. Se non siete esperti della materia, continuate a leggere. Troverete cinque cose che sicuramente non sapete sul CBD.

Da dove viene il CBD

Il Cannabidiolo si trova in tutte le specie di Cannabis, tuttavia è nella canapa che possiamo trovare le percentuali maggiori di questa sostanza. La canapa è stata coltivata per la prima volta in Cina, circa nel 4000 a.C., diventando in pochissimo tempo una delle sostanze più commercializzate della zona.

Il CBD non è l’unica sostanza che fa parte dei cannabinoidi. Il membro più pericoloso di questa famiglia è il THC, in poche parole quella sostanza (illegale) che si trova nei ceppi di marijuana.

Come funziona il CBD

Il CBD va a influenzare il cosiddetto sistema endocannabinoide, presente in tutti i mammiferi e responsabile dell’equilibrio degli organi interni del nostro corpo. In altre parole, il suo compito è controllare che tutto funzioni correttamente.

Il CBD va a interagire con questo sistema, permettendogli di lavorare al massimo delle sue capacità e migliorando il benessere dell’intero organismo.

La differenza tra CBD e THC

Una prima differenza tra CBD e THC è sicuramente il fatto che il primo è una sostanza legale, il secondo invece no. La ragione di questa illegalità è dovuta al fatto che il THC determina effetti collaterali psicotropi. In poche parole, chi lo assume entra in uno stato alterato. A differenza del THC, il CBD non è tossico per l’organismo e non provoca in alcun modo effetti inebrianti e non ha alcun rischio di abuso.

Che tipologie di prodotti a base di CBD esistono in commercio?

Esistono moltissimi prodotti differenti a base di CBD. la tipologia di prodotto influenzerà gli effetti che il CBD ha sul corpo e anche la durata.

  • Olio: è il prodotto a base di CBD più diffuso. È facile da utilizzare e garantisce una moltitudine di effetti benefici, anche utilizzando solo poche gocce.
  • Capsule: se non ti piace il sapore dell’olio, le capsule sono perfette. Un altro aspetto molto comodo è il dosaggio. Ti basterà scegliere la capsula più adatta al tuo organismo e non dovrai ogni volta misurare il dosaggio.
  • Creme: usate soprattutto per curare lo scorrere del tempo, le creme sono perfette per applicazioni localizzate in punti ben specifici.

Perché il CBD è così popolare?

Quando un prodotto diventa così famoso è difficile trovare una singola causa. Anche nel caso del CBD le ragioni sono molteplici. I benefici che porta l’utilizzo di questa sostanza, infatti, sono tantissimi; molto semplicemente rimette in equilibrio l’organismo e gli permette di funzionare al meglio. Come anticipato nei precedenti paragrafi, inoltre, il CBD non ha effetti collaterali e la persona non rischia di diventarne dipendente.