Weekend Magazine Venerdì 5 gennaio 2001

Il primo giorno: Trasferimento a Paroldo

Da Mondovì (500m), seguendo la dorsale che porta al poggio di Vicoforte, si può godere la magnifica vista della basilica del Santuario di Vicoforte, prima al mondo per bellezza e ampiezza della sua cupola ellittica.
Il paesaggio muta lentamente, si abbandonano i freschi boschi di castagno per sbucare sulle colline di Briaglia. Qui costeggiamo cascina Monsignore (520m), stupendo casale del 1700: i proprietari sono eccellenti produttori di vino dolcetto. Il percorso si movimenta tra dolci sali-scendi con lo stupendo paesaggio che si estende dalle alpi, attraverso la pianura per terminare in Langa.
Dopo aver accarezzato Niella Tanaro (400m), si affronta l’emozione di un guado attraversando il fiume. Ecco Castellino Tanaro con la sua torre del 900 eretta nel periodo delle incursioni saracene, poi attraverso i binari abbandonati della ferrovia ci si avvicina a Ceva e la sua torre guelfa del 1331.
L’itinerario si incunea prima in stretti canjon scavati dall’acqua nel tufo grigio, poi scollina in località Pedagera. Qui la brezza marina apre i polmoni e la mente alla stupenda vista a perdita d’occhio di colline, valli, montagne e pianura. La meta è finalmente raggiunta: ecco davanti a noi cascina Raflaz, in località Poroldo.
Arrivo domenica sera ritorno il sabato
Minimo 6 persone massimo 10
Difficoltà: il percorso è adatto a cavalieri di medie capacita'
Sviluppo 42Km
Tempo di percorrenza circa 7h
Dislivelli : 600mt
Percorso: terra battuta 50% - erba 15% - ciottoli 30% - asfalto 5%

Oggi al cinema

Un affare di famiglia Di Kore'eda Hirokazu Drammatico Giappone, 2018 Dopo uno dei loro furti, Osamu e suo figlio si imbattono in una ragazzina in mezzo ad un freddo glaciale. Dapprima riluttante ad accoglierla, la moglie di Osamu acconsente ad occuparsi di lei dopo aver appreso le difficoltà che la aspettano. Benché... Guarda la scheda del film