Le scarpe di Satana, la trovata di Lil Nas X, che è andata a ruba in 1 minuto - Magazine

Le scarpe di Satana, la trovata di Lil Nas X, che è andata a ruba in 1 minuto

Attualità Magazine Mercoledì 31 marzo 2021

Magazine - Sono andate a ruba in meno di un minuto le Satan Shoes, letteralmente le Scarpe di Satana, vendute alla cifra di 1018 Euro in 666 esemplari. Si tratta di una trovata del collettivo artistico Brooklyn MSCHF, che ha trasformato un paio di Nike Air Max 97 nelle scarpe di Satana, ribattezzandole appunto 666, il numero del demonio, e andando a inserire nella tipica suola ammortizzata una goccia di sangue umano. Il sangue sarebbe stato donato dagli stessi membri del MSCHF.
Le scarpe di Satana sono nere con inserti rossi, tra le stringhe mostrano un pentacolo e hanno inciso il 10.18: il versetto biblico del Vangelo di Luca che recita Ed egli disse loro: io riguardava Satana cader dal cielo, a guisa di folgore, il verso riferito al demonio.

A collaborare alla realizzazione delle Satan Shoes è il rapper Lil Nas X, testimonial anche della campagna mediatica intorno alle scarpe. Non a caso nell'ultimo video del cantante americano, Montero - Call me by your name, il rapper passa dal Paradiso all'Inferno, andando a ballare su palo di lap dance per poi strusciarsi sul demonio e infine diventare il demonio stesso.

La trovata del MSCHF non è piaciuta a Nike che si è dissociata dall'operazione, sporgendo denuncia presso un tribunale di New York, dichiarando di non aver dato alcuna autorizzazione e imponendo lo stop alle vendite e la rimozione del suo logo, lo swoosh, dalle Scarpe di Satana.

Non si tratta, tuttavia, della prima volta che il collettivo MSCHF si cimenta con una rivisitazione delle Air Max di Nike, già erano uscite le Jesus Shoes, la versione sacra delle scarpe da ginnastica, ovviamente bianche con un crocifisso e con nella suola una goccia di acqua benedetta. Le scarpe riportavano il versetto di Matteo 14:25: Ma alla quarta vigilia della notte, Gesù andò verso di loro, camminando sul mare, riprendendo il momento in cui Gesù cammina sulle acque.