Finlandia paese più felice al mondo. E l'Italia? Ecco dove si piazza in classifica - Magazine

Finlandia paese più felice al mondo. E l'Italia? Ecco dove si piazza in classifica

Attualità Magazine Venerdì 19 marzo 2021

Finlandia
© Pixabay

Magazine - Per il terzo anno consecutivo, la Finlandia è il paese dove si è più felici al mondo. Lo sancisce il World Happiness Report redatto dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. E l'Italia? Il Bel Oaese guadagna tre posizioni, arrivando al 25° posto. Il report - supportato da varie organizzazioni, tra le quali, in Italia, per il quinto anno la Fondazione Ernesto Illy e illycaffè - ha esaminato in particolare le conseguenze del Covid-19 stabilendo, sorprendentemente, che non c'è stato un declino del benessere nel mondo.

World Happiness Report, la ricerca che redige annualmente la classifica dei paesi più felici al mondo, in questo anno tremendo, si è trovata ad affrontare una sfida unica: analizzare gli effetti della pandemia sul benessere soggettivo delle persone. E proprio sabato 20 marzo 2021 ricorre la Giornata internazionale della felicità. Nella classifica legata alla felicità delle persone domina il nord Europa: dopo la Finlandia, al secondo posto c'è la Danimarca; poi Svizzera, Islanda e Olanda.

Secondo il report, il posizionamento della Finlandia è da attribuire principalmente alla fiducia della popolazione nei confronti della propria comunità, elemento che ha contribuito al benessere delle persone. Anche se l'Italia guadagna posizioni, a differenza di altri paesi, secondo i ricercatori del World Happiness Report la risposta al virus è stata insoddisfacente, principalmente per una scarsa adesione dei cittadini alle misure richieste e i pochi controlli, nonostante le misure stringenti.

Si legge su Ansa: «La pandemia ci ricorda tutte le minacce ambientali che ci affliggono - ha commentato l'economista e saggista statunitense Jeffrey D. Sachs, presidente di United Nations Sustainable Development Solutions Network - l'urgente necessità di collaborare e le difficoltà di ottenere tale collaborazione in ogni singolo paese e globalmente. Dobbiamo lavorare per il benessere piuttosto che per la ricchezza, che sarà precaria se non miglioriamo il nostro modo di gestire la sfida dello sviluppo sostenibile».