senzafestival: Mauro Ermanno Giovanardi e Tommaso Cerasuolo per sostenere i festival musicali - Magazine

senzafestival: Mauro Ermanno Giovanardi e Tommaso Cerasuolo per sostenere i festival musicali

Musica Magazine Martedì 23 febbraio 2021

Mauro Ermanno Giovanardi
© facebook.com/mauroermannogiovanardi/photos

Magazine - Domenica 28 febbraio, alle 18, l'evento online #senzafestival, per ricordare il grande ruolo culturale dei festival e dei contest musicali. La diretta si svolge sulla pagina Facebook della Rete dei Festival.

#senzafestival, con Mauro Ermanno Giovanardi e Tommaso Cerasuolo

Durante #senzafestiva interverranno in diretta Mauro Ermanno Giovanardi e Tommaso Cerasuolo (voce dei Perturbazione). Durante la diretta ci sarà anche un momento dedicato al ricordo di Omar Rizzato, professionista dello spettacolo della provincia di Padova, mancato lo scorso sabato.

Interveranno tra gli altri: Rossana Luttazzi, presidente onoraria Rete dei Festival e l’artista Roberta Giallo e Claudia Barcellona di Terapia Arte Intensiva con la partecipazione dei promoter Roberto Grossi, Michele Lionello e Giuseppe Marasco. Modera Giordano Sangiorgi.

#senzafestival: cos'è

Ad un anno dallo stop del settore dei live, iniziato il 23 febbrao 2020, i Festival e i Contest che hanno fatto la storia della nuova musica in Italia e sono state palestre fondamentali di tanti nuovi artisti e tanta innovazione della musica del nostro Paese, tornano a segnalare la loro fondamentale presenza tutti insieme nella stessa giornata, dopo il successo del Festival Day del 30 aprile dello scorso anno, che vide la partecipazione di oltre 100 festival.

#senzafestival è un evento a cura del circuito della Rete dei Festival con It Folk, Musica Jazz, Circuito Ska e tante altre reti, che  vuole tornare a porre l’attenzione sull’assoluta incertezza e instabilità in cui versano attualmente queste realtà e sul loro futuro, che rischia di essere sempre più nero.

#senzafestival: come collegarsi

Per partecipare al #senzafestival tutti dovranno essere collegati a un link zoom, da un loro spazio dove sia visibile il nome del festival con organizzatore e/o un musicista.

Alle ore 18 di domenica 28 febbraio partirà uno zoom sulla pagina Facebook della Rete dei festival che durerà circa 15 minuti, in cui si illustreranno questi punti:

  • rivendicare la necessità di garantire la sopravvivenza dei festival attraverso apposite forme di sostegno
  • la loro fondamentale importanza, per la funzione di scouting, di aggregazione culturale, sociale e di comunità
  • la loro funzione piattaforma e palestra per i giovani talenti, l'unica che di fatto garantisce spazi di visibilità ed espressione 
  • appello a Mibact, alla Siae, al Nuovo Imaie e altri soggetti per piccoli finanziamenti straordinari per tenere in vita questa realtà che stanno scomparendo all’80% con una una gravissima perdita culturale