Nasa boarding pass, cos'è e come si ottiene il biglietto virtuale per Marte - Magazine

Nasa boarding pass, cos'è e come si ottiene il biglietto virtuale per Marte

Destinazioni Magazine Venerdì 19 febbraio 2021

© facebook.com/NASA

Magazine - Milioni di persone, la sera del 18 febbraio 2021, hanno assistito in diretta interplanetaria all'atterraggio del rover Perseverance sul suolo di Marte. Dopo un viaggio durato circa 7 mesi, ora il piccolo robot esplorerà la superficie del Pianeta Rosso alla ricerca di possibili tracce di vita, prelevando campioni di rocce, scavando e raccogliendo tutte le informazioni possibili per capire se su Marte è presente qualche forma di vita, o se c'é stata, o se l'ambiente è favorevole alla sua nascita.

Tra le curiosità relative a Perseverance ce n'è una che potrebbe stuzzicare la fantasia di molti: sul rover sono presenti alcune placche che contengono tre microchip contenenti svariate informazioni, tra cui i nomi di quasi 11 milioni di persone abitanti sul pianeta Terra. I nomi di queste persone sono quelli di chi, negli scorsi mesi, ha partecipato all'iniziativa Send your name to Mars, lanciata dalla Nasa per consentire di inviare il proprio nome su Marte.

Ovviamente non è più possibile mandare il proprio nome su Marte tramite Perseverance, ma sono già aperte le prenotazioni per le prossime missioni. Basta andare sul sito della Nasa e lasciare il proprio nome, cognome e nazionalità: in pochi istanti si ottiene uno speciale boarding pass per il Pianeta Rosso, un biglietto che garantisce la spedizione del proprio nome su Marte. Attualmente le prenotazioni sono per un volo con partenza nel luglio 2026 da Cape Canaveral, in Florida, e arrivo presumibilmente nel febbraio 2027 presso il cratere Jezero, su Marte.