Forme di vita su Marte e sonda Perseverance: eventi online per le Mars Nights - Magazine

Forme di vita su Marte e sonda Perseverance: eventi online per le Mars Nights

Attualità Magazine Mercoledì 17 febbraio 2021

Marte
© Pixabay

Magazine - Marte, reduce dalla spettacolare opposizione di ottobre scorso, torna agli onori della cronaca. Nel mese di febbraio 2021 è il protagonista indiscusso del cielo, l'unico pianeta osservabile nelle prime ore della notte - tra quelli visibili a occhio nudo - e catalizza l’attenzione del pubblico perché sarà raggiunto da ben tre sonde, in viaggio da mesi: la cinese Tianwen-1, la Hope degli Emirati Arabi e l'americana Mars 2020, che porterà su Marte il rover Perseverance, per cercare tracce di vita sul suolo marziano.

Proprio nella serata di giovedì 18 febbraio 2021 in cui è previsto - secondo gli esperti della Nasa - l'ammartaggio di Perseverance e nella serata successiva, l’Unione Astrofili Italiani (Uai), da sempre in prima linea nella promozione e diffusione della cultura astronomica, offrirà al pubblico le Mars Nights: due eventi online di osservazione di Marte, in diretta sui profili social Uai (Facebook e YouTube). Vediamo il programma.

Le notti marziane inaugurano il calendario astrofilo 2021 dell’Uai (qui il link): un calendario ricco di appuntamenti, aperti a tutti gli astrofili, per vivere un intero anno all’insegna della scoperta del cielo e dell’emozione. I due eventi serali del 18 e 19 febbraio non sono solo un’occasione per puntare i riflettori su Marte, ma anche per rendere accessibile a tutti - anche alle persone con disabilità - la cultura astronomica, mission imprescindibile della Uai. Gli occhi sono rivolti a Marte, che al calare dell’oscurità si può individuare facilmente a sud-ovest, in congiunzione con la Luna al primo quarto, entrambi nella costellazione dell’Ariete (link), e al rover Perseverance, protagonista di un imperdibile sbarco sul suolo marziano, destinato a segnare un altro importante step nella storia dell’esplorazione spaziale. Come seguire gli eventi online delle Mars Nights 2021:

  • Giovedì 18 febbraio, ore 20.45 - Vita Nova su Marte - Il viaggio di Perseverance tra scienza e suggestioni (con traduzione dello sbarco live) - in onda in diretta sul canale YouTube Uai - e visibile a questo link;
  • Venerdì 19 febbraio, ore 20.45 - Mars Night, Festival del cielo invernale - in onda in diretta sul canale Youtube Uai e sulla pagina Facebook Uai.

Mars Nights: gli eventi virtuali nel dettaglio

Per la gioia di tutti gli appassionati di astronomia e astronautica, in trepidante attesa, giovedì 18 febbraio 2021 alle ore 20.45 va in onda in diretta il primo evento dell’iniziativa Mars Nights intitolato Vita Nova su Marte - il viaggio di Perseverance tra scienza e suggestioni. Gli esperti dell’Uai seguono, traducono e commentano la diretta della Nasa relativa allo sbarco di Perseverance su Marte. Il collegamento con la Nasa è abbinato ad altri momenti di approfondimento scientifico e a interventi di stampo artistico e letterario. Si parla di Marte e della sua atmosfera con il dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) Giuseppe Piccioni, coinvolto fin dagli anni ’90 in numerose missioni spaziali nel Sistema solare, e dei suoni sul pianeta rosso con la ricercatrice dell’Inaf Francesca Zambon.

Lo speciale evento online, inserito nell’ambito delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, è anche l’occasione per rendere omaggio al sommo poeta attraverso la lettura degli ultimi versi delle tre cantiche della Divina Commedia in atmosfera marziana, inviando quindi simbolicamente il poeta sul pianeta rosso - con il suo biglietto per Mars 2020 - in rappresentanza del genere umano. A rendere l’evento ancora più suggestivo è l’ascolto del brano musicale Life on Mars di David Bowie. In occasione della serata, scienza, poesia e musica si fondono insieme per regalare al pubblico un’esperienza indimenticabile.

Ma il dato più importante da evidenziare è che la serata sarà anche all’insegna dell’inclusione sociale. «L’incontro virtuale del 18 febbraio - spiega Andrea Alimenti, referente del gruppo Divulgazione Inclusiva dell’Uai e tra gli organizzatori dell’evento - vuole essere un primo esperimento di commento in diretta di un importante evento di esplorazione spaziale, realmente accessibile a tutti. Sarà presente infatti un’interprete della lingua dei segni (Lis), la dottoressa Paola Bonifazi, membro del direttivo Anios. Forniremo inoltre sottotitolazione simultanea e audiodescrizione delle immagini. Questa iniziativa di divulgazione inclusiva dell’astronomia risulta unica nel suo genere». 

Dopo una serata carica di emozioni, venerdì 19 febbraio 2021 alle ore 20.45 è la volta del secondo appuntamento delle Mars Nights. «Venerdì 19 febbraio, dopo lo sbarco del rover Perseverance su Marte, cessata l’ansia dell’ammartaggio, approfondiremo con l’aiuto di esperti alcuni temi dedicati al pianeta rosso», spiega Walter Riva, referente della Commissione Divulgazione dell’Uai. «Analizzeremo, a mente più fredda, le fasi dell’ammartaggio e commenteremo anche l’ingresso in orbita della Tianwen 1 e della Hope. Come è ormai tradizione, daremo inoltre ampio spazio alle nostre delegazioni territoriali, che si collegheranno dai propri osservatori per illustrarci le proprie attività e per mostrare le immagini di Marte e del cielo invernale, riprese dai telescopi».

Previsti, in particolare, collegamenti con l’Osservatorio Astronomico del Righi (Genova), con l’Osservatorio di Vittorio Veneto (Fregona, Treviso), con il Parco Astronomico Livio Gratton di Rocca di Papa (Roma), con l’Osservatorio di Punta Falcone (Piombino, Livorno) e con il MarSec (Marana Space Explorer Center) di Crespadoro (Vicenza). Con gli esperti dell’Uai si punteranno gli occhi su Marte, sulla Grande nebulosa di Orione M42 e sugli altri oggetti del cielo invernale, che saranno illustrati nel dettaglio da Paolo Volpini della Commissione Divulgazione Uai. Nel corso dell’evento si parlerà, inoltre, dell’esplorazione di Marte per mezzo di Perseverance con Roberto Orosei dell’Inaf - Istituto di Radioastronomia di Bologna, delle altre sonde marziane con Cesare Guaita del Gruppo Astronomico Tradatese e conferenziere del Planetario di Milano, delle possibilità di colonizzazione umana di Marte con il divulgatore Alessandro Vietti e di Marte sui media con Piero Stroppa, direttore editoriale della rivista Cosmo. Un programma ricco in grado di deliziare anche i palati astronomici più raffinati.