Capodanno Cinese 2021, inizia l'anno del Bue: data, origine e tradizioni - Magazine

Capodanno Cinese 2021, inizia l'anno del Bue: data, origine e tradizioni

Attualità Magazine Venerdì 12 febbraio 2021

Magazine - Niente sfilate né danze con draghi e leoni, quest'anno. In tutta Italia gli eventi del Capodanno Cinese sono annullati per emergenza Covid-19, ma la data è comunque importantissima per tutte le comunità cinesi presenti nel nostro paese, da nord a sud: nel 2021 la data è quella di venerdì 12 febbraio, giorno in cui, secondo il calendario zodiacale cinese, ha inizio l’anno del Bue (o del Bufalo). Il Bue è il secondo dei dodici segni zodiacali cinesi e rappresenta prosperità, determinazione, forza d’animo e duro lavoro.

Il Capodanno Cinese, conosciuto anche come Festa di Primavera o Capodanno Lunare, è una delle più importanti festività della tradizione cinese. Ogni anno la data è diversa in quanto, nel calendario cinese, il primo giorno dell'anno coincide con il secondo novilunio dopo il solstizio d’inverno.

Secondo la mitologia cinese, l'origine della Festa di Primavera risale all'antica leggenda secondo la quale nei tempi antichi vivesse in Cina un mostro chiamato Nian, che usciva dalla sua tana una volta ogni 12 mesi per fare scorpacciate di esseri umani. Per sfuggire al tributo di sangue di Nian, l'unico modo era spaventare il mostro, sensibile ai rumori forti e terrorizzato dal colore rosso. Per questo motivo, ogni 12 mesi in Cina si è soliti festeggiare l'anno nuovo con canti, strepitii, fuochi d'artificio e con l'uso massiccio del colore rosso. 

Durante la festa del Capodanno Cinese - molto sentita in tutta la Cina e nell’Estremo Oriente (dalla Corea alla Mongolia, dal Nepal al Bhutan, dal Vietnam al Giappone) - la tradizione vuole che si indossi l’abito migliore e si trascorra la giornata insieme a tutta la famiglia onorando, con vari riti, gli antenati. Il periodo del Capodanno dura due settimane circa, durante le quali proseguono i festeggiamenti tra festoni, lanterne, danze e piatti tipici.