Concerti Magazine Sabato 3 gennaio 2004

GENNAIO IN ROCK PER IL FORUM

24 Grana
Showcase dei napoletani 24 rana per la presentazione dell’album “Underpop”.
Giovedì 15 gennaio, ore 18.00.
Quella dei 24 Grana è musica che cerca di creare un ponte tra l’energia più tribale e la frenetica dinamicità della sintesi digitale, per descrivere e visualizzare il suono dei nostri tempi; il tutto si esprime in una sorta di folk industriale ricco di forti contaminazioni reggae, dub e rock che si armonizzano in maniera sorprendente. Dotati di un live-act di grande impatto non sono solo un gruppo da ascoltare ma da vedere, lasciandosi catturare dalle energie sprigionate dal vivo.

ZEN CIRCUS
Esibizione dal vivo degli Zen Circus per la presentazione dell’album “Doctor Seduction”, Linfa Records/Self.
Venerdì 16 gennaio ore 18.00
L’irriverenza dei Violent Femmes. La psichedelica dei Pogues. Il rock’n roll dei Velvet Underground. Il nervosismo dei Talking Heads. L’inquietudine di Nick Drake. Le follie dei Beatles. Il blues di Robert Jhonson. Il punk rock dei Minutemen. Il phisique du role, l’immaginario pop e la poesia spicciola degli Zen Circus. Esagerati?

SHANDON
Set acustico al Forum Fnac per la presentazione dell’ultimo album degli Shandon “Sixtynine”, V2 Records.
Sabato 17 gennaio, ore 16.30.
“Sixtynine” è il disco della consacrazione e allo stesso tempo della maturità artistica. Partiti come band ska-punk, gli Shandon si sono evoluti arrivando a sintetizzare il meglio dei loro precedenti album con una nuova vena rock e pop. Un suono dove gli elementi punk-ska (alla SkaP, Goldfinger, Mad Caddies) sono ancora presenti ma perfettamente miscelati con un rock moderno dove le coordinate sono decisamente melodiche e mai superficiali (come FooFighters, Muse e Placebo). E’ questo il quinto capitolo della loro storia da scoprire live alla Fnac.

Mantraturbato
Esibizione live dei Mantraturbato per la presentazione del loro nuovo album “Gli spiriti del dopocena” (Officine della cultura/Materiali sonori).
Sabato 31 gennaio ore 18.00.
Dopo aver realizzato tre cd-demo, gli aretini Mantraturbato hanno pubblicato nel 2003 il loro primo cd, dal titolo “Gli spiriti del dopocena”. La loro evoluzione musicale li ha condotti, dalle origini legate ai codici stilistici del rock, ad un suono d’atmosfera, turbato e disturbato, in precario equilibrio tra suoni acustici ed elettronici e con testi rigorosamente in italiano, a dispetto delle influenze musicali dei gruppi d’oltremanica e d’oltreoceano. La maturità artistica raggiunta ha portato i Mantraturbato ad aggiudicarsi l’edizione 2000 di “Decibel” e ad esibirsi nell’estate 2001 sul Wake-up stage del leggendario festival Arezzo Wave.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Piccoli brividi Di Rob Letterman Commedia, Avventura, Thriller U.S.A., Australia, 2015 Zach Cooper (Dylan Minnette) è un adolescente sconvolto per il trasferimento da una grande ad una piccola città. La sua vicina di casa è una bella ragazza, Hannah (Odeya Rush), che vive con un padre misterioso che si rivela essere... Guarda la scheda del film