Crociera a vela lampo? Costa del Cilento, arrivo! - Magazine

Crociera a vela lampo? Costa del Cilento, arrivo!

Destinazioni Magazine Martedì 27 ottobre 2020

Magazine - Pochi giorni di vacanza a disposizione e voglia di una crociera in barca bella e appagante? La costa del Cilento è una meta che fa al caso vostro: acque cristalline, baiette appartate, antiche rovine e borghi marinari dall’atmosfera romantica e genuina.

Per fare una crociera a vela non è detto che servano tanti giorni. Almeno qui in Italia dove spesso le coste concentrano in poche miglia un paesaggio quanto mai variegato, ricco di scenari marittimi diversi e di un entroterra altrettanto interessante. È il caso per esempio della costa del Cilento, nel Sud della Campania, uno dei territori più affascinanti della regione che in pochi giorni passati in barca permette di condensare i piaceri della navigazione in acque cristalline, ma anche stupende escursioni a terra tra baiette sempre verdi, spiagge dorate e caratteristici borghi marinari fuori dal tempo.

Il punto di partenza per una crociera a vela in queste zone può essere senza dubbio il Golfo di Salerno, dove sono tantissime le opportunità di noleggio barche a Salerno direttamente nel porto della città. Una formula perfetta di vacanza che consente di spostarsi liberamente di tappa in tappa lungo costa, rilassarsi e scoprire le meraviglie di questa zona marittima ai piedi del Parco Nazionale del Cilento.

Visitare Paestum e fare salto nel passato

Lasciato il Golfo di Salerno e messa la prua della barca verso Sud, dopo appena qualche ora di navigazione si può visitare Paestum che, con le sue rovine archeologiche, permette di fare un salto indietro nel tempo. Basta infatti varcare la soglia del famoso sito archeologico per ritrovarsi in un attimo nella meravigliosa Magna Grecia e rimanere incantati di fronte all’imponenza di quelle antiche strutture che resero grande e immortale Poseidonia, l’antico nome di questa città campana. I templi da vedere sono tre: quello di Hera, quello di Cerere e infine il più spettacolare, quello di Nettuno o Poseidone. Quest’ultimo è uno dei templi greci meglio conservati al mondo, con le sue possenti colonne doriche, il frontone che ne restituiscono ancora oggi un’aurea di maestosità solenne.

La magia di Agropoli

A una manciata di miglia da Paestum sorge Agropoli, caratteristica cittadina che si erge su un promontorio a picco sul mare e che regala verdi colline da un lato e acque cristalline dall’altro che bagnano le spiagge di Trentova e Cala di San Francesco, tra le più belle e rinomate. Anche qui per gli amanti della cultura e della storia non mancano opportunità per soddisfare la propria passione, come la Chiesa di Santa Maria delle Grazie e il borgo antico a cui si accede tramite dei suggestivi gradini con una vista mozzafiato sul porto. Sulla sommità della collina è possibile inoltre visitare il castello angioino-aragonese che domina la città.

Castellabate, accogliente borgo del Sud

Il giorno successivo, impostata la rotta della barca ancora verso Sud un’altra tappa allettante aspetta l’equipaggio in crociera. Si tratta di Castellabate, un borgo in cui si respira lo spirito tipico del Cilento, un mix straordinario di allegria e accoglienza. Basta passeggiare nelle tradizionali stradine colorate e tranquille dei suoi due piccoli centri, Santa Maria e San Marco, circondati da lunghe spiagge dorate, insenature, scogliere e promontori ricchi di grotte marine. Una curiosità: Castellabate è stata la location del celebre film Benvenuti al Sud, che ha dato ancora più fama a questa località visitata ogni anno da turisti provenienti da tutto il mondo.

Dove passava le vacanze Hemingway?

Ripresa la navigazione e superato il rinomato, ma fin troppo caotico centro balneare di Ascea, vale la pena dare ancora di fronte ad Acciaroli, graziosissimo borgo sul mare dal sapore autentico e genuino, ricordato tra l’altro per i numerosi soggiorni del leggendario scrittore americano Ernest Hemingway. Il paese è piccolo gioiello incastonato nella costa con i suoi toni pastello e la pittoresca passeggiata principale che scorre parallela al molo. 

La nostra crociera a vela di pochi giorni volge al termine, ma c’è ancora spazio per un’ultima tappa tutta da assaporare. Si tratta della splendida Palinuro che sorge in un piccolo golfo naturale situato nell’ansa formata dal monte Bulgheria: è uno dei luoghi più famosi della costiera cilentana. Scoperto nei primi anni del Novecento da viaggiatori tedeschi e inglesi alla ricerca di paesaggi incontaminati e romantici, Palinuro ha poi visto crescere a dismisura la sua notorietà per diventare negli anni Sessanta, una vera e propria meta turistica internazionale. Da segnalare la spiaggia di Marinella, con il suo lungo litorale di sabbia colore bronzo e il mare placido, che nel 2019 è stata inserita tra le 10 spiagge più belle d’Italia.