Teatri, cinema e spettacolo, le novità del dpcm 13 ottobre. Quante persone possono entrare? - Magazine

Teatri, cinema e spettacolo, le novità del dpcm 13 ottobre. Quante persone possono entrare?

Teatro Magazine Martedì 13 ottobre 2020

di ChiP
© Wikipedia/Superbizzu

Magazine - Il mondo dello spettacolo, già provato dalla crisi, può tirare un sospiro di sollievo, dopo la pubblicazione del decreto del 13 ottobre. Restano, infatti, inalterate le precedenti disposizioni: è possibile assistere a un concerto, a uno spettacolo teatrale o vedere un film al cinema nel rispetto del distanziamento interprersonale e della capienza dei luoghi e delle sale. Per gli eventi al chiuso resta valido il limite di 200 persone, che si alza a 1000 nel caso di eventi all'aperto.

Tuttavia, come si legge nel decreto: «Le Regioni e le province autonome, in relazione all’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire, d’intesa con il Ministro della salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi; con riferimento al numero massimo di spettatori per gli spettacoli non all’aperto in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche o altri luoghi chiusi, sono in ogni caso fatte salve le ordinanze già adottate dalle regioni e dalle province autonome». 

Questo significa sostanzialmente che le sale più grandi, che hanno già ottenuto la possibilità di ospitare più spettatori, sempre rispettando le norme sul distanziamento sociale, possono continuare ad avere la quantità di pubblico stabilita, prima del decreto odierno. Tuttavia con il nuovo dcpm le Regioni potranno adottare solo misure anti contagio più restrittive, rispetto a quella emanata dal governo: eventuali misure ampliative potranno essere concordate solo d'intesa con il Ministero della Salute.