XV Mercatino di San Nicola - Magazine

Attualità Magazine Venerdì 12 dicembre 2003

XV Mercatino di San Nicola

Magazine - C’era una volta, tanto tempo fa (15 anni, per la precisione)…un mercatino. Siamo in Corso Firenze, ed esattamente nella Chiesa di San Nicola. I volontari che lo organizzano fondano, grazie ai soldi dell’incasso, la Casa Famiglia di piazza Manin, che accoglie persone disabili bisognose di aiuto. L’anno successivo il mercatino si trasferisce ai Giardini Pellizzari. Alcuni maestri artigiani prestano la loro opera e in città si sparge la voce. Nel 1993 è Piazza Piccapietra a dare spazio a questa nuova realtà genovese. Questa volta le offerte raccolte sono destinate all’accoglienza dei malati di AIDS.
Nel 2002 il Mercatino di San Nicola è conosciuto anche all’estero: arrivano pullman dalla Francia, dalla Germania, dall’Austria e persino dalla Finlandia.
I soldi raccolti permettono all’Associazione ANLAIDS di realizzare un Laboratorio Artistico (Progetto Alamo) grazie al quale persone sieropositive possono lavorare e sviluppare la loro creatività. Ed anche quest’anno, dal 5 al 21 dicembre (dalle 10.00 alle 19.30), il Mercatino anima il centro di Genova con i suoi stand, i suoi banchetti e i suoi spettacoli. Il ricavato delle vendite andrà all'Associazione Shalom, nata ad opera dei volontari del Centro di Ascolto che ha sede a San Siro e che affronta i problemi di emarginazione sociale nel centro storico.

Sono molte le associazioni che partecipano all’iniziativa: ci sono gli Alpini, che vendono vino (1 Euro a bicchiere) e castagne. Poi l’AI (associazione nazionale famiglie adottive e affidatarie) con le sue pentole in terra cotta, il Progetto Gaia, contro la vivisezione, e l’Associazione Paratetraplegici Liguria per citarne solo alcune. Al Mercatino si possono gustare specialità gastronomiche: dai formaggi al salame, dalle crepes alle tisane e alle marmellate. E passeggiando per i gazebo ci si imbatte in asinelli e buoi: un'attrattiva per i bambini e una sorpresa per tutti i nostalgici del famoso "spirito natalizio".
Tante, poi, le idee regalo per l’imminente Natale: borse, oggetti in pelle, candele e lampade di ogni tipo; c’è persino un compositore di stemmi araldici. Domenico Chiarella, uno dei 350 volontari che si occupano della gestione del Mercatino, organizza gli spettacoli: venerdì 12 dicembre, alle 18.30, si esibirà il Coro Cinque Terre e sabato 13 tutti a mangiare la polenta Saracena e ad ascoltare la musica del Gruppo Storico Sestri alle 17.30.

L’ingresso e gli spettacoli sono gratuiti.

Potrebbe interessarti anche: , Gestire una grande attività? Non si può fare tutto da soli! , Giardinieri e impianti d'irrigazione: ecco i servizi a domicilio per un verde «da far invidia al vicino» , Scopri i film stasera in tv sul digitale terrestre , La modernità nel mondo dei piatti doccia , Veicoli commerciali: tutti i vantaggi del noleggio