Circumnavigando 2003 - Magazine

Teatro Magazine Venerdì 5 dicembre 2003

Circumnavigando 2003

Circumnavigando 2003
Festival Internazionale di Teatro e Circo
dal 13 al 22 dicembre
Genova, Porto Antico, Centro Storico
Giornata inaugurale: sabato 13 dicembre h. 18.30
p.zza Matteotti


"2003 sotto il tendone, 2004 sotto il capannone?".
Comincia circa così l'incontro con Boris Vecchio e la sua nuova edizione del Festival Circumnavigando. Il Festival Internazionale di Teatro e Circo 2003 è già, nella sua testa, anche fase progettuale e preparativa per la versione 2004, che sarà forse anche un po’ scientifica.
Ma di questo parleremo un’altra volta.

"Con il nostro tendone da circo, struttura da periferia urbana, ci collochiamo nel cuore del centro storico, al Porto Antico, proponendo una sfida", prosegue Boris raccontandomi i dettagli di fronte al manifesto verde e rosso fresco di stampa. "È un appuntamento altro, con spettacoli anomali che vuole avvicinare il pubblico genovese tutto: famiglie e amanti del teatro. È un teatro di strada con una sua drammaturgia specifica che mette in scena quella certa differenza tra la parola clown e il termine pagliaccio".

Il Festival è diviso in tre momenti: la giornata inaugurale (13 dicembre - 18.30) con l’incredibile esibizione del funambolo più celebre al mondo, Johann Traber - che percorse il vuoto tra le Torri Gemelle a New York - che si cimenterà nel passaggio, a 35 metri d'altezza (senza rete ovviamente) tra la Torre Grimaldina e la Chiesa del Gesù. Come potete capire dall'evento d'apertura, il livello di questo allegro e folle appuntamento pre-natalizio è, come al solito, molto alto.

Gli altri due momenti consistono in 9 serate sotto il tendone con: Pippo Delbono (14), da Madrid gli Albadulake un gruppo misto di artisti di flamenco e circensi (15 e 16), i celebri (dopo le apparizioni al Costanzo Show) I Lucch&ttino (17), il "nouveau cirque" da Barcellona dei Circo Imperfecto (18 e 19), la bravissima clownessa svizzera (20 e 21) e l’intramontabile maestro Jango Edwards, detto anche il clown-ska, che "potrete ammirare in tutto il suo splendore", spiega Boris, con Peter Ercolano in Classics Duo (22).

Quindi, il terzo momento, ovvero la tradizionale controparte di Circumnavigando: il teatro di strada, un appuntamento pomeridiano per le strade e i vicoli della città (h. 15) che prevede l’arrivo di Teatro Solis (il 14, al Porto Antico - Calata Falcone Borsellino), di Theatre en Vol (il 20, p.zza San Lorenzo), Circpanic, ovvero due acrobati e un cane: comicissimo (21 e 22, p.zza San Lorenzo), la marionettista-coi-piedi romana (21 Palazzo Ducale; 22 p.zza San Matteo), i Cloghoppers: musica (21 e 22 p.zza Matteotti), da Modena il giocoliere-clown-equilibrista Otto Baggins (21 p.zza Pollaioli; 22 via S. Lorenzo). Ma di proposte "sotto il tendone", si fa per dire, ma soprattutto nelle strade ce ne saranno molte altre tra cui gli itineranti, Inconsueto Popolare (21 e 22), gruppo genovese legato alle melodie zigane e Gabriele Gelatti un marionettista genovese che ha delle bellissime marionette di sua costruzione, imperdibili.

Boris le pensa davvero tutte e allora al Festival, che piace molto ai bambini, ha invitato anche dei "giganti-bambini-clown" i BanDaneo, un gruppo dai 6 ai 12 anni capitanato dal maestro Marcello Liguori. Lo spazio ai GGiOvani non finisce qui: il 21 sotto il tendone si esibiranno gli Under 15 del Conservatorio Statale di Musica Niccolò Paganini (ingresso gratuito), mentre i ragazzi un po’ più grandicelli, quelli dell’Accademia, (in collaborazione con i CIV - Centri Integrati di Via), e coordinati dal professor Zanoletti produrranno Vetrine in pista: sagome che vivranno nelle vetrine dei negozi del centro storico per parlare del territorio condiviso da teatro e commercio, la strada.

Dentro il tendone per non chiudere con una smorfia, ma sempre con il sorriso, Circumnavigando presenta: Brivido notturno letture horror-comiche con brindisi finale, con Giovanni Sanguineti, Alessandro Scipilliti e Boris Vecchio (nelle vesti di clown): "per stare ancora un po’ insieme", come dice Boris.

Ma Circumnavigando è pieno di sorprese, qualcuna veramente sorprendente. In collaborazione con RaiUno, il Festival sarà in diretta con "Maratona Telethon" per la raccolta fondi nella giornata dedicata all’ . Inoltre, un gazebo, (p.zza Matteotti) permetterà di fare un bonifico.

Mancherà soltanto il tanto atteso Peter Brook, assente giustificato da una gentilissima lettera di scuse firmata da lui, che però promette di rispettare l’appuntamento in primavera.


Infopoint 010 5574002

I biglietti li trovate online su www.happyticket.it al costo promozionale di 8 euro (10 euro il prezzo intero). Affrettatevi.

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin