Magazine Mercoledì 3 dicembre 2003

All'Expo appuntamento con la poesia

Magazine - La poesia come arte, un libro dedicato a tutti coloro che ci hanno regalato passione di vita.
Giovedì 4 dicembre, alle 18.00, la Caroggio Editore di Arenzano presenterà, presso la Libreria dell’Expo, Noi due, cinquanta poesie composte nell’arco di vent’anni e otto riproduzioni di tele di Alessandra Lancellotti e Roberto Perotti.
Scritto da due psicologi, due professionisti della parola che penetra, trivella, scardina, rimuove e costruisce. E che placa lasciando l’arido della prosa.
Un libro caleidoscopico, dove il dolore catturato nel verso o nel segno grafico si può custodire con forza serena: imbrigliato non fa troppo male.

Ogni tanto la foresta di parole e segni si trasforma in una intricata torre di Babele: che cosa vogliono comunicare gli autori? Quale poesia è stata scritta da lei? Quale da lui? È importante scoprirlo? È forse solo una raccolta di immagini e impressioni sonore e visive?
C’è qualcosa che spinge a continuare la lettura, a non interromperne il ritmo: gli autori vogliono lasciarsi incontrare. Il filo conduttore sono i sentimenti, l’amore, gli affetti, le passioni, il dolore quando si lacera la trama della vita.
Ci sono immagini molto belle, soprattutto quelle dedicate agli affetti familiari: pensieri raccolti nel quotidiano che si srotolano leggeri.
Ognuno di noi, per gli autori, è in fondo “una storia di parole /arrischiate […] fingendo tristezze/troppo o troppo poco capite”.

Fabia Binci

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

La donna elettrica Di Benedikt Erlingsson Drammatico 2018 Halla è una donna dallo spirito indipendente che ha superato da un bel po' la quarantina. Dietro la tranquillità della sua routine si nasconde però un'altra identità che pochi conoscono. Conosciuta come "la donna della montagna",... Guarda la scheda del film