Magazine Sabato 27 dicembre 2003

Il portariviste della discordia

Magazine - O forse questa è solo una scusa.
Io, 32 anni, lei più giovane di due. Un fidanzamento di cinque, praticamente senza un litigio.
Poi le vacanze, quest’estate. Quella sera cadevano le stelle, le ho chiesto di sposarmi.
Quella sera…ma solo ora ci penso…sì, era successo la mattina stessa...eravamo senz’acqua. Non pioveva da settimane, allora ero andato a comprare al supermercato delle bottiglie per lavarci, sei da due litri, mi ricordo ancora i 35 gradi all’ombra, il peso di quella confezione e la maniglia che s’era rotta…arrivo a casa e lei..lei mi chiede se ho controllato il residuo fisso…
- “Di cosa scusa?”
- “Dell’acqua, no?”
- “Veramente ho preso quella che costava meno, sai…per lavarci…”
- “Non ti interessa niente di me, vero? Ecco guarda è superiore allo 0,98%!”
Litigare per il residuo fisso. Sposarsi. Litigare per un portariviste. Ha senso? Ho mai guardato in faccia la realtà? Quello che ho sempre desiderato era una vita secondo gli standard che mi avevano imposto amici, genitori, parenti, religione, colleghi, riviste, televisione…Tutt’un tratto il dubbio mi assale. E’ sempre stato lì, ma ci voleva uno stupido portariviste per farlo scattare, fulmineo e letale come un cobra…
Ma in quel momento, lei mi abbraccia.
- “Amore, dormi?”
- “No, veramente…stavo pensando...senti...”
- “Ho una cosa da dirti…”
- “Che strano, anch’io ho una cosa da dirti…”
- “Prima io. Ho fatto il test.”
- “Test, che test?”
- “Di gravidanza, amore! Sono incinta…capisci…aspettiamo un bambino…amore, amore che c’è..stai bene?”
- “Nno…solo che è ..è…fantastico…”
Mi bacia, piange, piango…
- “E tu…cosa volevi dirmi?”
- “Hai visto la nuova collezione bimbo disegnata da Philippe Starck?”

Lorenzo Bagnara

di Alberto Baschiera

Potrebbe interessarti anche: , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male

Oggi al cinema

Shame Di Steve McQueen Drammatico Regno Unito, 2011 Brandon (Michael Fassbender) è un trentenne di successo che vive in un confortevole appartamento di New York. Per evadere dalla monotonia della vita d'ufficio seduce le donne, dividendosi tra una serie di storie senza futuro e incontri di una notte.... Guarda la scheda del film