Appassionato di fotografia? Conserva i ricordi con le stampe digitali! - Magazine

Appassionato di fotografia? Conserva i ricordi con le stampe digitali!

Attualità Magazine Mercoledì 15 luglio 2020

© StockSnap - Pixabay

Magazine - A tutti capita, più o meno frequentemente, di immortalare un momento speciale con una foto. I mezzi digitali che abbiamo a disposizione, tra smartphone con camere sempre più ottimizzare, hard drive e social network, ci hanno permesso di conservare tutte le nostre foto del cuore in digitale.

Ma perché rinunciare al piacere delle foto? Con le stampe digitali dei nostri scatti preferiti possiamo avere materialmente sotto mano i ricordi più preziosi, usarli per arredare casa o per un regalo.

Perché scegliere le stampe digitali

Per decenni è stata prassi comune - nonché unica possibilità di rivedere le foto - portare i rullini ad un fotografo e far stampare i negativi. Considerando che era l’unico metodo a disposizione degli utenti, nessuno ha mai fatto rimostranze sul costo dell’operazione.

Oggi però fare fotografie è gratuito, escluso il costo di acquisto dello strumento (una Reflex, una mirrorless, uno smartphone o una compatta). In pochissimi istanti si scatta l’immagine e la si conserva in una memoria virtuale, che sia del pc, del telefono, di un drive. Certo, rimane a nostra disposizione in modo gratuito e finché non decidiamo di cancellarla, ma la sensazione emotiva del rivederla è radicalmente cambiata.

Le stampe digitali possono riportarci all’emozione del toccare le nostre foto, sfogliarle, raccoglierle in un album, rivivere i ricordi con maggiore intensità. Ecco qualche vantaggio, oltre a quello affettivo, di una stampa digitale su una copia virtuale:

● lo spazio di archiviazione digitale non è infinito. La memoria del pc o del telefono può terminare e rendere necessaria la cancellazione di alcuni dati. Lo stesso vale per i servizi in cloud: un certo numero di giga è a disposizione gratuitamente, ma per aumentare quello spazio è necessario contribuire con un abbonamento;

●per ottimizzare lo spazio di una memoria digitale il device scelto tenderà a comprimere la qualità delle immagini, perdendo vividezza dei colori, dettaglio e brillantezza. La stampa digitale consente di rievocare tutta la qualità dello scatto, specie se eseguito con un formato di alta qualità come il .tif o il .raw;

●una foto digitale non è propriamente regalabile: certo, la si può mostrare a tutti gli amici inoltrandola tramite email o chat (sapevi che la chat è il sistema di invio che maggiormente fa perdere qualità allo scatto?). Ma non si può utilizzare la foto o un intero album come un dono speciale;

Le stampe digitali come elementi di arredo e decoro

Per anni chiunque volesse conservare una copia di una fotografia a casa la faceva stampare e la inseriva in una cornice. Oggi la maggior parte di noi ha perso questa delicata ed emozionante abitudine. Le stampe digitali ci permettono di rievocare quella sensazione, ma con metodi molto più inventivi.

Online è possibile acquistare album di ogni colore e foggia, cornici più o meno vistose, alberi portafoto, fili di luci alimentate a batteria da usare come filo per un bucato di fotografie o polaroid. Poi, chi è abile con il fai-da-te non avrà nessuna difficoltà a trovare progetti per la costruzione di portafoto di ogni genere e grado di complessità.

Un dono originale

In effetti regalare delle foto non è un dono originale: l’abbiamo fatto per decenni. Quello che lo rende nuovamente interessante è il fatto che, per via della tecnologia, abbiamo smesso di farlo.

Personalizzare un oggetto come un poster, una tazza, una cover per il cellulare, un cuscino con un’immagine ottenuta tramite stampe digitali è un perfetto regalo dal costo non eccessivo, ma che rievoca un momento emozionante per il destinatario e il mittente. Le possibilità di personalizzazione sono decine: basta pensare in modo creativo e pensare, come sempre, a cosa sarebbe apprezzato dal nostro destinatario!